Quotidiano Nazionale logo
22 apr 2022

Ex Telecom, arriva la bonifica dopo i vandali

La polizia ha rintracciato i proprietari del grande palazzo abbandonato in via Miglioli per garantire le condizioni di sicurezza dello stabile

I segni dei vandalismi
I segni dei vandalismi
I segni dei vandalismi

Mai più questo scempio: la polizia dorica rintraccia i proprietari dell’immobile ex Telecom di Ancona che ora promettono un intervento di bonifica. Una questione di sicurezza urbana e di decoro cittadino. Oltre a sistemare quanto possibile il sito, limitando le intrusioni e i danni, la proprietà ha approfittato per sporgere denuncia nei confronti dei balordi che il giorno di Pasquetta hanno scaraventato parte della mobilia presente nell’edificio all’esterno. Ci voleva la bravata di un manipolo di giovani vandali e i reportage giornalistici per accendere un faro su una situazione di totale e assurdo degrado. Stiamo parlando dell’ex sede direzionale della Telecom nelle Marche, l’avveniristico edificio di via Miglioli, a Brecce Bianche, abbandonato cinque anni fa e da allora ridotto in condizioni drammatiche. La polizia lunedì scorso, allertata da una segnalazione, è intervenuta prontamente sul posto ed è riuscita a rintracciare i responsabili dei vandalismi, tutti giovanissimi residenti in città. Ieri la notizia diffusa dalla polizia secondo cui, in seguito all’intervento effettuato presso l’ex sede della Telecom di via Miglioli cinque giorni fa, il personale della questura dorica è riuscito a risalire agli attuali proprietari dello stabile: "Si tratta di tre società per azioni – si legge in una nota diffusa dalla questura – le quali d’intesa hanno affidato ad un’altra società immobiliare, con sede a Milano, l’incarico di gestire l’edificio in esame. Gli investigatori hanno preso contatti con quest’ultima società, sottolineando la situazione di potenziale pericolo connessa all’immobile, a causa dello stato di degrado e di abbandono in cui lo stesso versa.

L’intervento della polizia ha già mostrato i primi risultati. Ieri (mercoledì, ndr) un rappresentante della società di gestione si è presentato in questura per sporgere formale denunciaquerela per i fatti verificatisi a Pasquetta e i danneggiamenti che ne sono conseguiti. Il quella occasione la società si è impegnata ad attivarsi immediatamente, attraverso una ditta specializzata, al fine di ripristinare le condizioni di sicurezza dello stabile. Ciò risulta indispensabile per evitare il ripetersi di eventi come quello accaduto lunedì e, più in generale, l’accesso da parte di persone esterne non autorizzate.

p.cu.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?