I carabinieri hanno aspettato la 68enne sotto casa dell’amante cogliendola in flagrante
I carabinieri hanno aspettato la 68enne sotto casa dell’amante cogliendola in flagrante
Lo aveva così abbindolato da fargli credere che a 68 anni era rimasta incinta e se non avesse pagato il suo silenzio lei avrebbe raccontato la loro storia d’amore a sua moglie. Un piano quasi perfetto, con tanto di foto con pancione inviate all’ingenuo 50enne, padre di famiglia, arrivato a sganciare 15mila euro in un anno in cui ha subito minacce continue e dalle quali non riusciva più a venirne fuori. "Lo sai che ho fatto tutto questo per te – le avrebbe detto la donna durante uno degli ultimi incontri...

Lo aveva così abbindolato da fargli credere che a 68 anni era rimasta incinta e se non avesse pagato il suo silenzio lei avrebbe raccontato la loro storia d’amore a sua moglie. Un piano quasi perfetto, con tanto di foto con pancione inviate all’ingenuo 50enne, padre di famiglia, arrivato a sganciare 15mila euro in un anno in cui ha subito minacce continue e dalle quali non riusciva più a venirne fuori.

"Lo sai che ho fatto tutto questo per te – le avrebbe detto la donna durante uno degli ultimi incontri – se non mi dai questi soldi vengo su e faccio un macello". A darle manforte ci sarebbe stato anche il figlio di 42 anni. Martedì sono stati entrambi arrestati dai carabinieri per estorsione in concorso. In manette sono finiti una croata e il figlio, entrambi residenti nel Fermano. Nella loro trappola è caduto un 50enne di Ostra Vetere che aveva conosciuto la donna in una chat, ad ottobre dello scorso anno.

I due si sarebbero poi incontrati allacciando una relazione clandestina durata qualche mese. Poi la donna avrebbe iniziato a ricattarlo, chiedendogli del denaro, 5mila euro a richiesta che poco a poco sono lievitate sempre di più. Lei pensava di averlo in pugno perché era pronta a presentarsi a casa sua, nel comune di Ostra Vetere, e fare una piazzata in casa. L’uomo così ha iniziato a pagare. La 68enne sarebbe andata anche a fargli visita dalle sue parti, per intimorirlo, chiedendo sempre più denaro. Nelle richieste le ha inviato anche delle foto con un pancione in bella vista, lasciandogli credere che era lei anche se aveva tagliato la testa e quindi quel corpo non aveva un volto. L’amante era arrivata a dirgli che dalla loro relazione stava per nascere un bambino perché lei era incinta.

Dovendo provvedere anche alla nascita della fantomatica creatura la 68enne ha continuato a chiedere altri soldi, dicendo che le servivano per far fronte alle nuove spese per il bambino. A febbraio la croata si è trasferita ad abitare a Montemarciano, per essere più vicina all’uomo e fare blitz continui vicino alla sua casa. L’uomo, che non ne poteva più, si è confidato con uno dei figli che ha preso subito la situazione in mano andando dai carabinieri per denunciare tutto.

Martedì la croata si è presentata insieme al figlio 42enne vicino casa del 50enne, per pretendere la consegna di 5mila euro, ma al posto della bustarella sono arrivati i carabinieri che hanno arrestato entrambi in flagranza. Madre e figlio si trovano ai domiciliari e attendono la convalida dell’arresto davanti al gip che sarà fissata nelle prossime ore.

ma. ver.