Un positivo al Coronavirus ha partecipato a una festa di matrimonio con 100 persone
Un positivo al Coronavirus ha partecipato a una festa di matrimonio con 100 persone

Ascoli Piceno, 14 agosto 2020 - Continuano a crescere, purtroppo, i nuovi casi di Covid-19 nella provincia di Ascoli. Solo ieri il Servizio di igiene e sanità pubblica dell’Area vasta 5 ne ha comunicati altri quattro: un bambino del 2016, e dunque di 4 anni, italo-francese, e due persone di San Benedetto, rispettivamente nipote e contatti della donna pensionata di Monteprandone positiva, e una ragazza ascolana fidanzata con uno dei giovani che ha contratto il virus durante la ‘famosa’ festa di inizio agosto in uno stabilimento balneare della riviera.

Il Sisp, diretto da Claudio Angelini, sta conducendo un’indagine epidemiologica molto complessa in quanto sono davvero tanti i contatti e gli spostamenti fatti dai positivi, soprattutto dai più giovani: uno dei ragazzi ascolani con il Coronavirus ha partecipato, la scorsa settimana (non sapeva ancora di essere positivo), ad un matrimonio in un noto ristorante molto frequentato per le cerimonie, dove purtroppo gli invitati erano più di cento. «Stiamo valutando – spiega Angelini – i suoi contatti stretti, ovvero con chi è andato al matrimonio e le persone che erano nel tavolo con lui durante la cena di nozze». 

Insomma, un lavoro lungo e complicato che al momento ha portato all’obbligo di isolamento domiciliare, nel Piceno, per più di 200 persone. Anche se non tutte lo rispettano. «Siamo stati costretti – continua il direttore del Sisp e del Dipartimento di prevenzione – a segnalare un paio di persone alla Questura perché siamo stati avvisati del fatto che non rispettano la quarantena in attesa di sottoporsi al tampone. Si tratta di contatti di positivi che devono rimanere a casa in attesa di conoscere se anche loro lo sono. E’ bene che sappiano, comunque, che se poi dovessero esserlo e sono andati in giro siamo di fronte al penale. Quelli convocati per i tamponi, invece, si sono sempre presentati tutti». 

Dunque, nonostante tutto quello che è accaduto in Italia da marzo in poi e nonostante quello che potrebbe ancora accadere, ci sono persone che ancora sottovalutano i rischi legati al Covid-19, mettendo in pericolo anche la vita degli altri. 
Nel Piceno, il totale degli attuali positivi al Coronavirus è ora (il 14 agosto, ndr) di 39. Ad Ascoli ce ne sono al momento 5, tutti giovanissimi e tutti legati alla festa in spiaggia a San Benedetto dove ha partecipato il primo caso, il ragazzo rientrato dalla Grecia il primo agosto. 
«A giorni – conclude Angelini – il numero totale degli attuali positivi nel Piceno potrebbe scendere perché dovrebbero uscirne i due bengalesi di San Benedetto e il cluster di Acquaviva, persone che sottoporremo a breve a tampone per verificare la guarigione dal Covid-19». 

Le altre notizie

La situazione nel mondo

Coronavirus, Miozzo (Cts): se i contagi salgono lockdown inevitabili

Turismo in crisi senza stranieri

Turista francese infettata a Fano