GIACOMO LIPPI
Cosa Fare

Laboratori per bambini e conferenze a Bologna: è l’operazione Garisenda

La rassegna corrisponde a una serie di appuntamenti e iniziative per tutte le età promosse dal comune di Bologna, per valorizzare il patrimonio culturale e il monumento simbolo della città

A partire dall'8 maggio una serie di iniziative per tutte le età dedicate alla valorizzazione della torre Garisenda

A partire dall'8 maggio una serie di iniziative per tutte le età dedicate alla valorizzazione della torre Garisenda

Bologna, 8 maggio 2024 - Attività e incontri dedicati a un simbolo di Bologna. Mercoledì 8 maggio ha inizio una serie di iniziative, inserite all'interno del progetto "Operazione Garisenda. Storie narrate, sognate e vissute", promosso dal comune di Bologna in concomitanza con il piano di interventi, messo in atto a partire da ottobre 2023, per garantire il restauro e la messa in sicurezza della torre Garisenda.

Le attività in programma si svolgono al museo Civico Medievale e rientrano nell'ambito di "via Manzoni Culturale", un distretto di istituzioni pubbliche che il comune vuole trasformare in un importante polo museale e culturale.

Le iniziative

Le attività incluse nel progetto, differenziate in base alla fascia d'età che partecipa, si pongono come obiettivo principale quello di illustrare la storia della città e dei suoi monumenti simbolo, le due torri medievali.

Dall'8 maggio al 18 dicembre 2024 a settimane alterne, i mercoledì alle 17.30, sono in programma i due laboratori "Assalto alla torre" (per bambine e bambini dai 5 ai 10 anni) e "Bologna turrita" (da 6 ai 12 anni).

Dal 9 maggio all'11 giugno, invece, va in scena "La Garisenda e Bologna: storia, arte e letteratura", il primo ciclo di cinque conferenze tematiche tenute da esperti e conoscitori del monumento destinate ad un pubblico adulto.

Gli appuntamenti si svolgono tutti all'interno del museo Civico medievale e prevedono ingresso gratuito. Grazie a una collaborazione con il museo civico del Risorgimento, inoltre, le conferenze sono visibili in diretta streaming sul canale YouTube 'Storia e Memoria di Bologna'.

In simbiosi con la storia

Questa serie di iniziative consiste in un'importante occasione per raccontare e condividere alla comunità la storia di Bologna, in particolare nel periodo medievale che ha visto nascere la prima università del mondo occidentale. Riflettere sulla città e sul suo monumento principale dà anche la possibilità di accrescere il senso di appartenenza e di responsabilità collettiva nei confronti del patrimonio culturale cittadino.

Il tutto nello splendido scenario del museo Civico Medievale, dove è collocata una serie di opere d'arte e documenti risalenti all'epoca medievale e quella rinascimentale di Bologna. Il museo ospita infatti soltanto il primo di una serie di appuntamenti con lo scopo di far conoscere al pubblico la città medievale e i suoi tratti più emblematici.

"Operazione Garisenda. Storie narrate, sognate e vissute, che rientra nella nuova progettualità di Via Manzoni Culturale - spiega la direttrice del settore Musei Civici di Bologna, Eva Degl'Innocenti -, rappresenta un’occasione importante per valorizzare il cantiere della Torre Garisenda, promuovere la manutenzione e il recupero del monumento, ma soprattutto per raccontare e condividere con la comunità e i vari pubblici la grande storia di Bologna medievale, tra passato, presente e futuro".