Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
20 lug 2022
20 lug 2022

Accoltellamento a Bologna: litigano per chi deve usare il bagno. Ferito un ragazzino

Valsamoggia: vittima e aggressore, entrambi di 17 anni, sono ospiti in una struttura di accoglienza per minori non accompagnati

20 lug 2022
featured image
Accoltellato in Valsamoggia, intervengono i carabinieri
featured image
Accoltellato in Valsamoggia, intervengono i carabinieri

Valsamoggia (Bologna), 20 luglio 2022 - Entrambi volevano usare il bagno e hanno iniziato a litigare per chi dovesse farlo per primo . La lite furibonda è sfociata in un accoltellamento con la vittima, un egiziano di 17 anni, che ha riportato una ferita alla mano e 12 giorni di prognosi, mentre l'aggressore, un diciassettenne albanese, è stato deferito dai carabinieri per porto abusivo di armi e lesioni personali aggravate .

Il tutto è accaduto sabato pomeriggio in una struttura di accoglienza per minori non accompagnati della Valsamoggia. A intervenire in soccorso della vittima è stato un educatore della strutturata, allarmato dalle urla che provenivano da un corridoio delle camerate . L'educatore ha allora notato che uno degli ospiti della struttura stava provando a pulirsi del sangue che fuoriusciva copiosamente dalla mano sinistra, a causa di un vistoso taglio .

I carabinieri, arrivati sul posto, hanno raccolto la testimonianza del ragazzo ferito, ricostruendo quanto accaduto: la lite tra la vittima e l' aggressore sarebbe scoppiata per l'uso del bagno. Non trovando un accordo per chi dovesse usarlo per primo, il diciassettenne albanese è andato in camera per recuperare un piccolo coltello scagliandosi poi contro il coetaneo, ferendolo alla mano. Il diciassettenne avrebbe poi buttato il coltellino nel wc, motivo per cui, nonostante i carabinieri abbiano perquisito la sua stanza, l'arma non è stata trovata

Il ragazzo egiziano ferito è stato invece portato all'ospedale di Bazzano dove è stato dimesso con una prognosi di 12 giorni.

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?