Un medico (foto repertorio)
Un medico (foto repertorio)

Bologna, 13 aprile 2021 - A 4 anni e mezzo è morta tra le braccia della madre per una grave occlusione intestinale che non le sarebbe stata diagnosticata. Per la quale ora sono stati indagati, con l’ipotesi di omicidio colposo, quattro medici del Policlinico Sant’Orsola. Tutti quanti iscritti al termine della consulenza chiesta dagli stessi uffici di via Garibaldi.

Un tragico evento, scrive il pm, che i sanitari "avevano la possibilità e il dovere tecnico di evitare nonché l’obbligo giuridico di impedire". Alla bambina, infatti, sarebbe stata diagnosticata una gastroenterite fin dal primo accesso al Sant'Orsola il 19 ottobre scorso a seguito di vomito e mal di stomaco incessanti.

La sera stessa era stata dimessa, mentre il giorno dopo i malesseri erano continuati e la bambina era stata ricoverata. Il 21 il decesso. Interpellato, il Policlinico afferma che "eventi come questo lasciano sempre sgomenti, quale siano le dinamiche che li hanno causati. Nel ribadire la massima fiducia nell'Autorità giudiziaria e la completa disponibilità a collaborare per ogni esigenza, rinnoviamo il cordoglio e tutta la vicinanza da parte della direzione ospedaliera".