Bologna, 12 ottobre 2018 - Perizia psichiatrica su l'amico minorenne accusato di aver ucciso il 16enne di Zocca Giuseppe Balboni trovato morto in un pozzo il 26 settembre scorso a Castello di Serravalle. A svelare la notizia sono stati i legali della famiglia della vittima, Domenico Morace e Francesca Lamazza. “Ci è stata notificata giovedì la richiesta presentata dal pm Alessandra Serra per l’incidente probatorio per eseguire una perizia psichiatrica e chiarire così cosa abbia spinto l’amico di 16 anni a uccidere Giuseppe – hanno detto –. Attendiamo ora la decisione del gip”.

FUNEF_33961232_173143

LEGGI ANCHEOmicidio Giuseppe Balboni, l’ultimo rap dedicato all'ex fidanzatina

Gli avvocati hanno partecipato proprio oggi pomeriggio a Castelletto di Serravalle all’iniziativa organizzata per ricordare il 16enne di Zocca, scomparso lunedì 17 settembre e trovato morto nel pozzo di una abitazione a Castello di Serravalle (Bologna), il 26 settembre scorso. In carcere, per l’omicidio, un amico e coetaneo del giovane di Zocca. «A noi interessa la verità - proseguono i legali che hanno accompagnato i genitori e il fratello di Giuseppe - ogni accertamento che possa condurre ad essa, da noi, è accolto con favore. Attendiamo ora la decisione del giudice per capire i tempi».

LEGGI ANCHE Omicidio Giuseppe Balboni, lettera dei genitori del killer. L'avvocato: "E' pentito"

"Il nostro cuore è libero dall’odio, ma desideriamo che venga fatta giustizia senza inutili pietismi, che chi ha agito sconti la sua pena e comprenda l’atrocità del proprio gesto. Deve essere un esempio affinché cose così orrende non capitino mai più”. Con la voce incrinata dalla commozione, la madre di Giuseppe Balboni ha quindi letto una lettera in cui ha ricostruito i giorni che hanno preceduto la scoperta della morte del ragazzo, avvenuta per mano di un amico e coetaneo oggi in carcere. Ricordi ed emozioni che ha raccolto in occasione di un incontro aperto a tutti, in particolare ai giovani, per ricordare Giuseppe, organizzato a Castelletto, a pochi passi da dove si erano perse le notizie del figlio, ucciso la mattina del 17 settembre a colpi di pistola. Arma che il padre dell’amico deteneva regolarmente e per cui sarà denunciato per omessa custodia.

BALBONIGC_33898577_185822

LEGGI ANCHE Omicidio Giuseppe Balboni, al funerale folla commossa / FOTO e VIDEO