Lo striscione per Giuseppe Balboni, ucciso a 16 anni (foto Schicchi)
Lo striscione per Giuseppe Balboni, ucciso a 16 anni (foto Schicchi)

Valsamoggia (Bologna), 28 settembre 2018 - Una folla commossa (VIDEO) ha colmata la chiesa e il sagrato della chiesa di Sant'Apollinare a Castello di Serravalle (FOTO) per i funerali di Giuseppe Balboni. Il sedicenne di Ciano di Zocca ucciso da un coetaneo al culmine di una lite. Tantissimi i ragazzi che si sono stretti intorno alla famiglia del ragazzino. Fuori dalla chiesa è stato affisso un lungo striscione: "Tu uno di noi per sempre", è la dedica che gli amici hanno voluto lasciare.

FUNEF_33955829_145328

Il corpo di Giuseppe è stato trovato in fondo a un vecchio pozzo nella proprietà del suo killer. "L'ho trascinato e poi l'ho buttato", è stato l'agghiacciante racconto che il sedicenne di Ciano di Zocca ha reso ai giudici. Il killer si è giustificato così: "Aveva un coltello a serramanico e mi minacciava". Ma è un richiamo all'amicizia quello che il parroco ha voluto lanciare ai tantissimi ragazzi, molti in lacrime, che ascoltano attenti: "Fate tesoro dell'amicizia", ha detto loro, insistendo: "Se vi amate, perdonatevi l'un l'altro". (VIDEO). In chiesa ci sono i gentiori della vittima, il fratello e i nonni, gli zii, gli amici, i compagni di calcio del Valsa e soprattutto i compagni di scuola dei Salesiani, arrivati con un pullman insieme ai dirigenti e agli insegnanti

image

Al termine della partecipatissima funzione, gli amici hanno liberato decine di palloncini bianchi che sono saliti in cielo mesti, tra la commozione dei presenti. Tanti gli abbracci e le parole di conforto per la famiglia di Giuseppe: papà Daniele, mamma Luisa, il fratello.

Leggi anche:  Il Gip: "Il killer freddo e spietato"Il dolore degli amici sui profili social di Giuseppe

image