Bologna, 5 giugno 2020 - Allarme maltempo a Bologna e provincia. Allagamenti, smottamenti soprattutto nell'area metropolitana, dove nella notte si è abbattuto un violento temporale che ha causato molti danni specialmente nelle zone montane intorno a Gaggio, Castiglione dei Pepoli e Porretta Terme. Grande lavoro dei vigili del fuoco anche oggi per aziende allagate tra Pianoro e Gaggio. E in generale interventi sono stati necessari in tutta l'area di Bologna.

LEGGI ANCHE Maltempo, danni e blackout nella Bassa

A Bologna un condominio è stato colpito da un fulmine, in via Flora intorno alle 22, danni d'acqua anche a via Zanardi e via de Musei. Nella frazione di Molino del Pallone (video), territorio del comune di Alto Reno Terme, la situazione più critica per i danni. Qui uno smottamento ha ostruito un tratto del fiume Reno e l'acqua che è fuoriuscita ha invaso il paese con fango e detriti

"Ci vorranno giorni per rimuovere i detriti a ridosso delle case". Lo afferma il sindaco di Alto Reno Terme, Giuseppe Nanni, a proposito della frazione di Molino del Pallone invasa da fango e detriti. "Siamo intervenuti in tarda serata con Vigili del Fuoco e tecnici del Comune - aggiunge il sindaco - perché nelle abitazioni c'era una situazione di criticità".

image

A Porretta numerosi gli allagamenti tra edifici privati e negozi, l'acqua si è riversata copiosa, le strade si sono trasformate in torrenti. In località Granaglione una frana ha bloccato residenti e persone che transitavano in auto sulla Sp 55. 

Anche in pianura si contano numerosissimi interventi, come a Medicina dove i Vigili sono intervenuti per mettere in sicurezza alberi, pali della luce e far fronte ad allagamenti. Allagate anche molte aziende, come la Piquadro, tra Pianoro e Gaggio, dove i Vigili sono intervenuti con le motopompe per drenare l'acqua dagli edifici.

false

I vigili del fuoco hanno ricevuto tantissime chiamate e stanno lavorando senza sosta anche oggi in supporto alla popolazione. A Granaglione è stata  evacuata una donna dalla sua abitazione per pericolo di smottamenti ulteriori. I vigili del fuoco hanno lavorato duramente tutta la notte.

Ancora oggi stanno operando alacremente per far fronte ai numerosi danni. I pompieri sono intervenuti anche per pali pericolanti, alberi abbattuti come a Monghidoro in via Marino Finzi dove una pianta è caduta sulla strada. 

Sul fronte viabilità la Sp 632 "Traversa di Pracchia" è al momento chiusa. Il personale della Città metropolitana di Bologna è in azione e sta cercando di rimuovere i detriti in vari punti.

image

I carabinieri del comando provinciale di Bologna stanno svolgendo servizi di viabilità alla circolazione stradale e prestando assistenza alla popolazione interessata dall’ondata di maltempo, in particolare sull’Alta e Media Valle del Reno, dove i militari della compagnia di Vergato sono stati impegnati a Molino del Pallone, una piccola frazione del Comune di Alto Reno Terme. La centrale operativa dell’Arma ha infatti ricevuto le richieste di aiuto di cittadini, anche anziani, che segnalavano la presenza di smottamenti di terreno sul manto stradale e allagamenti che stavano interessando il piano terreno di alcune abitazioni ed esercizi commerciali.

I sindaci delle zone colpite dal maltempo

Elisabetta Tanari, sindaca di Gaggio Montano: "Nulla di particolarmente grave. Il fiume ha superato soglia due a Silla e non ha raggiunto soglia tre a Vergato, ma comunque è rimasto all’interno dell’alveo. Abbiamo avuto piccoli allagamenti in zone del paese che di consueto in casi di pioggia così intensa (per fortuna rari) presentano problemi e sui quali eravamo in allerta. Vedremo l’evoluzione dei prossimi giorni"
A Camugnano il sindaco Marco Masinara riferisce di qualche richiesta di intervento di pulizia per la fuoriuscita di acque dalle cunette, ma niente di grave.