Una parola in più, qualche birra e cocktail di troppo, uno spintone e la situazione che degenera all’improvviso. Con il bilancio finale che parla di tre persone costrette alle cure dei sanitari del 118. Una notte brava, quella andata in scena tra sabato e ieri, nei pressi di una discoteca di via Mattei dove è scoppiata una...

Una parola in più, qualche birra e cocktail di troppo, uno spintone e la situazione che degenera all’improvviso. Con il bilancio finale che parla di tre persone costrette alle cure dei sanitari del 118. Una notte brava, quella andata in scena tra sabato e ieri, nei pressi di una discoteca di via Mattei dove è scoppiata una rissa che ha costretto ad un lungo intervento polizia e 118.

Tutto, secondo le prime ricostruzioni di alcuni testimoni, sarebbe successo alle 4.30. Una rissa che ha coinvolto una decina di ragazzi, di origine italiana e nordafricana. Ancora da capire che cosa ha fatto scatenare il tutto, materiale sul quale stanno lavorando gli uomini delle Volanti, intervenuti in via Mattei con quattro pattuglie. E proprio questi ultimi, al loro arrivo, hanno trovato già le ambulanze del 118, chiamate immediatamente da alcuni presenti vista la gravità della situazione.

A terra, infatti, erano rimasti tre ragazzi: due di origini nordafricane ma con cittadinanza italiana, i quali hanno riportato ferite di lieve entità e sono stati soccorsi sul posto. Mentre il terzo ragazzo, un italiano, è stato accompagnato all’ospedale in codice due, con lesioni di media gravità. I poliziotti, che hanno lavorato fino all’alba, hanno ascoltato diversi giovani presenti sul posto cercando di rimettere insieme tutti i pezzi del puzzle. E proprio secondo chi ha assistito, la ’fiamma’ sarebbe stata accesa prima da una lite tra due giovane, poi sarebbero intervenuti anche altri sette-otto amici dei contendenti con pugni, calci e bottigliate. Scatteranno denunce per rissa e lesioni. L’indagine per individuare i responsabili va avanti.