Caos in piazza Verdi, nel pomeriggio
Caos in piazza Verdi, nel pomeriggio

Bologna, 4 giugno 2020 - C’erano carabinieri, poliziotti, vigili urbani e pure l’esercito e un’ambulanza, questo pomeriggio in piazza Verdi a Bologna, proprio davanti al teatro Comunale. Questo a causa di una rissa nata dopo che alcuni nordafricani, ha aggredito un gruppo di senzatetto, infastidendo e tentando di derubarli dei loro averi.

Subito è scattata la reazione di questi ultimi: la rissa ha coinvolto circa una decina di persone, che si sono prese a pugni e bottigliate. Molti presenti hanno chiamato le diverse forze dell’ordine, arrivate in gruppo; ma gli animi si sono infiammati ancora di più al loro arrivo, e militari e agenti hanno faticato un po’ prima di riuscire a riportare l’ordine. Intanto, sulla piazza e nella adiacente via Zamboni volavano insulti, ma anche sedie e tavoli.

Tuttora in corso le identificazioni dei presenti.

Sul fatto interviene anche Otello Ciavatti del comitato Piazza Verdi, che dalla vicina sede delle Stanze di Verdi ha assistito alla scena: "È stato un vero e proprio inferno mai visto prima. Sono emersi conflitti legati al controllo dello spaccio, ma anche questioni razziali: è evidente l’odio tra persone che anziché essere solidali tra loro si fanno guerra e si accusano di essere portatori di violenza e illegalità. Altroché pacificazione... Servono interventi sistematici e continui da parte delle forze dell’ordine, della cultura e dei servizi sociali, altrimenti prima o poi si potrebbe arrivare a una tragedia".