Quotidiano Nazionale logo
19 apr 2022

Vivat Academia e NeocodeX: intesa sull’intelligenza artificiale Un premio per gli studenti Unibo

L’associazione nata in casa. Alma Mater conta 130 iscritti. Il bando dopo l’estate

Un’associazione di ex studenti per gli studenti, tutto in casa Alma Mater: è Vivat Academia Aps, fondata nel 2019 da 22 goliardi dell’Unibo già laureati e che ora conta ben 130 iscritti. L’associazione, che mira ad aiutare gli attuali studenti Unibo a entrare nel mondo del lavoro, ha firmato un importante accordo con l’azienda modenese di software NeocodeX. Questa infatti si è impegnata a finanziare un premio da mille euro l’anno, per almeno tre anni, destinato a studenti meritevoli nell’ambito dell’intelligenza artificiale. Due premi di laurea, della stessa cifra, sono già stati assegnati negli anni scorsi dalla medesima azienda; per il prossimo triennio invece l’ipotesi è di mutare il premio in borse di studio per giovani non ancora laureati, selezionati da Unibo tra i candidati, in base ai meriti accademici.

"Vivat Academia ha fatto da tramite tra l’azienda interessata e Alma Mater, che hanno definito assieme gli estremi del bando, che Vivat si occuperà di redigere; Alma Mater infine lo pubblicherà sul portale Studentionline del sito Unibo – spiega il presidente di Vivat Academia Aps, Ivan Fraioli, che ha firmato l’accordo con il ceo di NeocodeX Fabio Sassoli (insieme nella foto) –. L’obiettivo di Vivat Academia è duplice: supportare il passaggio da università a mondo del lavoro e creare un network di professionisti. Negli ultimi 12 mesi abbiamo garantito premi per circa 15mila euro e l’espansione è continua". Il bando è atteso per dopo l’estate.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?