Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
29 lug 2022
29 lug 2022

Vogue celebra Bologna Matilda fa da cicerone

La De Angelis viaggia tra luoghi, storie e personaggi caratteristici della città. Dalla Cineteca alle fondazioni culturali e artistiche, un racconto che affascina

29 lug 2022
La copertina di Vogue dedicata a Matilda De Angelis e. a Bologna
La copertina di Vogue dedicata a Matilda De Angelis e. a Bologna
La copertina di Vogue dedicata a Matilda De Angelis e. a Bologna
La copertina di Vogue dedicata a Matilda De Angelis e. a Bologna
La copertina di Vogue dedicata a Matilda De Angelis e. a Bologna
La copertina di Vogue dedicata a Matilda De Angelis e. a Bologna

Vogue Italia arriva a Bologna con una City Issue interamente dedicata alla città. Un viaggio attraverso i luoghi, le storie e i personaggi che l’hanno resa grande.

Si parte dalla Cineteca, che riporta allo splendore originario i film di ogni epoca e Paese per proiettarli in 7 sale al chiuso e all’aperto, in piazza Maggiore, dove si è tenuta la 36esima edizione de Il Cinema Ritrovato. Un festival che è diventato la ’cartolina di Bologna’ dove si ammirano i capolavori del cinema. Proprio qui, subito dopo una proiezione, Vogue Italia ha scelto di scattare la sua copertina che ha per protagonista l’attrice bolognese e internazionale Matilda De Angelis.

Ed è il Direttore della Cineteca Gian Luca Farinelli che ha intervistato per Vogue Matilda De Angelis: nata a Bologna l’11 settembre del 1995 e che ha già alle spalle una carriera da cantante e otto folgoranti anni da attrice. Una conversazione molto particolare, e molto personale, in cui l’attrice si racconta tra l’amore per la sua città, la passione per la musica, la convivenza con l’ansia e il desiderio di leggerezza.

I racconti che si susseguono nelle pagine mettono in luce proprio gli aspetti per cui la città è stata ed è così all’avanguardia. Nel 1982 è stata la prima in cui le associazioni LGBTQ+ hanno stretto accordi con il Comune. Inoltre è la prima città universitaria del mondo occidentale, la capitale del fumetto e dei diritti, come dimostra il recente traguardo dello Ius Soli comunale. Non mancano i personaggi che l’hanno resa grande in tutto il mondo, come Pier Paolo Pasolini, rievocato in una chiave inedita: quella degli abiti nei suoi film.

Spazio anche per gli indirizzi beauty e le vie dello shopping, fino alle fondazioni culturali e artistiche che oggi animano la città. Anche Luis Sal, celebrity di Youtube, è un bolognese innamorato della sua città, che non perde occasione per promuoverla in un inserto a lui dedicato. Interviene anche Isabella Seragnoli, imprenditrice a capo del Gruppo Coesia, per raccontare la propria città a Vogue. E la moda? La città si trova su una direttrice, la via Emilia, che unisce il lavoro delle grandi aziende e il divertimento della Riviera: ne parlano Marco Bizzarri, Ceo di Gucci, e Max Mara.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?