Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
30 mag 2022

Sartori Bologna Fc, il dirigente pronto all'insediamento con la squadra

Avrà un team di osservatori e collaboratori fra cui i fedelissimi Botteghi e Vinti: tra un paio di giorni la presentazione ufficiale. Zamagna resta a Bergamo

30 mag 2022
featured image
featured image
Il nuovo direttore sportivo del Bologna, Giovanni Sartori
featured image
featured image
Il nuovo direttore sportivo del Bologna, Giovanni Sartori

Bologna, 30 maggio 2022 - Giovanni Sartori frigge dalla voglia di mettersi al lavoro a Casteldebole. Dopo il congedo in grande stile di sabato con l’Atalanta oggi potrebbe essere il giorno dell’ufficializzazione di Sartori in rossoblù: in ogni caso la presentazione ufficiale dovrebbe avvenire entro un paio di giorni. Sartori porterà con sé una squadra di 7-8 osservatori, tra cui i due fedelissimi Giovanni Botteghi e Fausto Vinti. Botteghi, classe ‘55, ha conosciuto Sartori quarant’anni fa quando entrambi (stagione 1982-83) da calciatori vestivano le maglie dell’Arezzo. Botteghi ha smesso prestissimo di giocare e ha intrapreso subito la carriera di direttore sportivo. E’ stato lo storico diesse della Spal, con cui nel 1991-92, con Gibi Fabbri in panchina e Michele Paramatti in campo, ha conquistato la promozione in B. Poi ha lavorato per Juventus e Udinese, prima di diventare uno degli ‘occhi’ di Sartori all’Atalanta. Con lui sotto le Due Torri planerà Fausto Vinti, fratello di quel Graziano che dal 2011 al 2014, con Pioli allenatore, è stato l’allenatore dei portieri del Bologna.

Leggi anche Villa: "Ora sartori faccia una rivoluzione"

Non ci sarà un ritorno a Bologna invece per Gabriele Zamagna, l’uomo mercato riminese troppo strategico per il settore giovanile dell’Atalanta perché Percassi potesse lasciarlo partire. Zamagna, lo ricordiamo, è stato allenatore nel settore giovanile del Bologna per quasi un decennio, dal 1993 al 2002, prima di intraprendere la carriera da dirigente. Sartori, dicevamo, non vede l’ora di insediarsi e attende l’evolversi degli eventi dalla sua casa di Bergamo. Da ieri sera invece si è unito al ritiro della nazionale austriaca Marko Arnautovic, oggetto del desiderio di Milan, Napoli, Roma e Juventus. La linea del Bologna, dettata da Sartori, è quella di tenersi stretto il proprio centravanti. Nell’attesa Marko nei prossimi giorni giocherà con l’Austria le sfide di Nations League con Croazia, Danimarca (andate e ritorno) e Francia. Ieri ha parlato di lui il neo cittì austriaco Ralf Rangnick: "La mia impressione è che sia molto più in forma di due-tre anni fa: ma se vuole vincere qualcosa deve sbrigarsi". Laddove però il riferimento, visto il contesto, pare più al suo percorso in nazionale che a quello col club. Respira aria di nazionale anche Denso Kasius. Il terzino destro classe 2002 preso a gennaio da Bigon è stato inserito ufficialmente nella lista dei convocati dell’Under 21 dell’Olanda per gli impegni ufficiali dei prossimi giorni.

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?