"Sarà una festa". Da Claudio Casadio, coach della Fatro Ozzano, a Gianluca Alberti, direttore tecnico della Pianamiele Volley Team Bologna-Masi, fino ad Adriano Puzzo, tecnico della Calanca Persiceto, il coro è unanime. Il campionato di B2 femminile è pronto a ripartire e le tre bolognesi si confronteranno nel girone G2. Sarà San Giovanni in Persiceto, in campo questo pomeriggio alle 18 a Ravenna, ad aprire il sipario. Domani toccherà a Ozzano e Vtb, che daranno vita al derby alle 18 al palasport di Ozzano, con il presidente Gambi che in virtù degli...

"Sarà una festa". Da Claudio Casadio, coach della Fatro Ozzano, a Gianluca Alberti, direttore tecnico della Pianamiele Volley Team Bologna-Masi, fino ad Adriano Puzzo, tecnico della Calanca Persiceto, il coro è unanime. Il campionato di B2 femminile è pronto a ripartire e le tre bolognesi si confronteranno nel girone G2. Sarà San Giovanni in Persiceto, in campo questo pomeriggio alle 18 a Ravenna, ad aprire il sipario. Domani toccherà a Ozzano e Vtb, che daranno vita al derby alle 18 al palasport di Ozzano, con il presidente Gambi che in virtù degli oltre mille posti di capienza ha chiesto di aprire a una cinquantina di spettatori. Difficile che la richiesta venga accolta, ma poco importa.

Casadio ha allenato nella passata stagione il Vtb e a Ozzano lo hanno seguito diverse ragazze. Sfida tra ex. Ma i classici dibattiti campanilisitici da derby, in tempo di Covid, non scaldano più gli attori: "Sarà soprattutto un giorno di festa e gioia per le ragazze. Tante sono studentesse, tutte giovanissime, molte vanno ancora alle superiori e da un anno escono di casa solo per gli allenamenti. Il risultato, questa volta, è la cosa meno importante", scolpisce Casadio (foto in alto). Che schiererà nel ruolo di opposto la 13enne Matilde Chinni: "E’ in squadra perché è un gran talento. Avrebbe giocato tanto comunque, in questa stagione, ma di recente l’altro opposto è risultata falsa positiva e ha saltato diversi allenamenti. Quindi nel derby Matilde partirà titolare".

Al suo fianco Vece e Lombardi, che con Casadio hanno centrato la promozione in A2 con la Coveme San Lazzaro. Ma Ozzano non sarà al completo, perché un caso di Covid c’è. Fortunatamente non si è esteso: "Lunedì abbiamo fatto il tampone di verifica e tutti siamo risultati negativi".

La Pianamiele, invece, sarà al completo, come spiega Alberti (foto al centro): "Tutto è filato liscio per fortuna. Abbiamo fatto un paio di tamponi a nostre spese per stare più tranquilli. Abbiamo rispettato tutti i Dpcm e seppur tra mille difficoltà abbiamo sempre lavorato, facendo anche allenamenti congiunti. Partiamo da outsider, abbiamo tante esordienti, giovanissime a cui si sono unite le ragazze della Masi. Le ambizioni le vedremo strada facendo, l’importante è ripartire".

Riparte pure la Calanca Persiceto. Un anno fa, il tecnico Puzzo (foto sotto) arrivò in corsa poco prima della pandemia e oggi potrà tornare a godersi la sua squadra in panchina: "Dall’anno scorso sono rimaste 5 ragazze. Siamo una squadra giovane, fatta di tante debuttanti che hanno voglia di dimostrare il loro valore. Nel precampionato abbiamo disputato allenamenti congiunti tirati con Mirandola, Campagnola, San Damaso, Academy Modena e Forlì. Abbiamo voglia di fare e l’obiettivo è la salvezza. Ma pure gustarci la possibilità di tornare a giocare".