Elementari, trasferimento nel 2024

Le classi della ’2 agosto 1849’ verranno accolte in moduli provvisori nel cortile della media ’Arfelli’.

Elementari,  trasferimento  nel 2024
Elementari, trasferimento nel 2024

di Giacomo Mascellani

Nel 2024 le classi della scuola elementare ’2 agosto 1849’ di via Saffi, saranno temporaneamente trasferite nell’area esterna della scuola media ’Dante Arfelli’. Lo ha annunciato lunedì sera il sindaco Matteo Gozzoli, in vista degli importanti lavori di edilizia scolastica finanziati dal Pnrr e non procrastinabili, durante la seduta del Consiglio comunale.

Insieme ai lavori in corso alla scuola di Sala, sono stati predisposti i progetti per i prossimi interventi legati alla scuola elementare di via Saffi per 1,3 milioni e alla scuola media Dante Arfelli di via Sozzi per 1,1 milioni. Nelle settimane scorse sono proseguiti gli approfondimenti che hanno coinvolto i tecnici comunali, i professionisti esterni e i dirigenti scolastici, con il coordinamento dell’ufficio scuola e dell’assessore Emanuela Pedulli. Al termine delle verifiche è stato deciso di insediare i moduli scolastici collocati oggi a Sala, nel cortile della scuola ’Dante Arfelli’ di via Sozzi. In questo modo le strutture potranno ospitare prima gli alunni della scuola Saffi e successivamente quelli della stessa della scuola media Arfelli, anch’essa coinvolta da un cantiere di adeguamento sismico. Lo spostamento avverrà all’inizio del 2024 e gli studenti delle elementari del centro inizieranno a settembre regolarmente l’anno scolastico nella sede di via Saffi.

"Purtroppo siamo davanti a lavori complessi - ha detto il sindaco Gozzoli - che comportano la valutazione di più soluzioni e in alcuni casi c’è chi ha strumentalizzato questo percorso. È un momento storico per l’edilizia scolastica e grazie al Pnrr abbiamo a disposizione risorse mai viste prima, per mettere in sicurezza e ammodernare più plessi possibili. Ciò comporta disagi, ma sono fiducioso che grazie al lavoro dei nostri uffici e delle scuole, potremo vivere questi cantieri come una bella novità e non come una sventura. Nonostante i dubbi e le incertezze che a livello nazionale stanno coinvolgendo il Pnrr, a Cesenatico andiamo avanti con tutti i cantieri previsti e a breve termineremo quello del ponte di via Ferrara e a fine estate partirà quello di viale Roma".

In consiglio comunale è stata votata anche una determinazione per rimodulare l’Accordo di programma sull’area ex Nuit, fra Comune, Provincia e la proprietà che la società Leb della famiglia Bastone. Quest’ultima trasformerà le colonie San Vigilio, Gioiosa e Cif in appartamenti e potrà realizzare un intervento residenziale in viale Leonardo da Vinci; in cambio cederà al Comune l’ex Nuit e un’area in viale dei Mille. La decisione è passata con 11 voti favorevoli della maggioranza Pd-Cesenatico Civica e 3 contrari di Lista Buda e Fratelli d’Italia.