Quotidiano Nazionale logo
16 mar 2022

Ristoranti stellati, il Magnolia di Faccani trasloca sulle colline di Cesena

Da aprile nuova location a Longiano per il ristorante dello chef pluripremiato: "Ma non abbandono Cesenatico, anzi raddoppio"

maddalena de franchis
Cronaca
Alberto Faccani ha in programma anche l’apertura della trattoria ‘La Veranda’ in viale Carducci (sotto)
Lo chef stellato del Magnolia Alberto Faccani

Cesena, 16 marzo 2022 - Lo hanno annunciato con un post sui canali social, divenuto immediatamente virale fra i tanti clienti e appassionati di cucina gourmet: il Magnolia, creazione dello chef bistellato Alberto Faccani, lascia il centro di Cesenatico e, dal 1° aprile prossimo, si trasferisce sulle colline di Longiano. Ad attenderlo, un progetto di ristorazione tutto da scoprire, all’interno di una struttura immersa nel verde, con parco secolare, piscina e sei suite, in cui sarà possibile soggiornare. "Magnolia si trasforma ed evolve", si legge nel post, "crea racconti che partono dalle materie prime del territorio. La nuova cornice offrirà spunti inconsueti per arricchire i piatti dello chef".

Fedele alla linea che gli ha permesso di fregiarsi, fin dal 2015, dell’ambita menzione sulla guida Michelin, Faccani continuerà a proporre una cucina di ricerca, aprendosi però alla conoscenza di sapori e consistenze inediti. "Ho il mare dentro e continuerò a portarlo con me anche in collina", assicura lo chef, "è come un liquido amniotico. A Longiano la proposta culinaria del Magnolia sarà ampliata, nel rispetto del luogo che ci ospiterà. Potrò cucinare più carne, più verdure e ortaggi: dopo vent’anni sul porto canale avevo bisogno di nuove sfide. Ma non ho alcuna intenzione di andarmene da Cesenatico, la città in cui Magnolia è nato e dove ho avuto la possibilità di mettere a frutto la mia passione. In viale Carducci, infatti, prenderà vita a breve il progetto della trattoria ‘La veranda’, al posto dello storico pub ‘Re Leone’".

Faccani non esclude neppure la possibilità di tenere aperta la ormai ‘ex’ location del Magnolia, in viale Trento, dove il 26 marzo si terrà l’ultimo servizio: "Sto pensando di aprire un posto dedicato alla cucina orientale, magari in collaborazione con qualche collega", confida. "Il momento non è dei più facili: prima due anni di pandemia, ora la guerra e le tensioni sui mercati internazionali. Ma sono convinto che non dobbiamo mai arrenderci di fronte alle difficoltà: la bellezza troverà sempre il modo di sbocciare".

A proposito di bellezza, la nuova location si presenta come una vera e propria oasi sospesa tra il verde dell’entroterra e l’azzurro del mare: "da un lato il panorama si apre sul Montefeltro, dall’altro si continuerà a scorgere Cesenatico", conclude Faccani. "In questi anni ho creduto che il lusso abitasse al mare. Mi sbagliavo: il vero lusso è l’entroterra, capace di custodire il silenzio, la pace, la genuinità dei volti e dei sapori. Quello romagnolo, poi, ha un potenziale incredibile, quasi del tutto inesplorato".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?