Il tecnico Angelini ha ormai le idee chiare su una formazione che ha due assenze pesanti: Ciofi e Munari
Il tecnico Angelini ha ormai le idee chiare su una formazione che ha due assenze pesanti: Ciofi e Munari

Cesena 17 marzo 2019 – Il pari (0-0) del Matelica a Francavilla, che interrompe così i nove successi di fila dei marchigiani, fa tanto bene al Cesena che domani sera (ore 20.30 al Morgagni di Forlì) contro una Savignanese sbarazzina e insidiosa (ha nove punti di vantaggio sui playout) avrà l’occasione per cercare un’accelerata sui rivali (dietro di quattro lunghezze) che se riuscisse non chiuderebbe i conti ma metterebbe molto avanti i lavori dei bianconeri nella pratica promozione a sette giornate dal termine. Assenti i baby Ciofi e Munari mister Angelini dovrebbe portare Viscomi al centro della difesa insieme a Benassi e oltre a Campagna (classe 2000) fare debuttare come titolare il baby Zammarchi (pur elui un 2000) da poco rientrato dopo una ‘via crucis’ per infortunio durata dall’estate scorsa. Risultato molto importante quello ottenuto dalla Sammaurese che ha vinto 2-1 incasa della Sangiustese e in pratica ha timbrato la salvezza, infatti a 7 giornate dal termine sono ben undici i punti di vantaggio sulla zona playout a testimonianza del grande lavoro che stanno facendo la società e il tecnico Mastronicola arrivato in estate.