Quotidiano Nazionale logo
26 apr 2022

Il cicloturismo in vetrina alla Bit "C’è una grande voglia di Marche"

Il biker civitanovese. Mauro Fumagalli . ha presentato il progetto. di "NoiMarche BikeLife"

francesco rossetti
Cronaca
Il civitanovese Mauro Fumagalli con alcuni amministratori nello stand delle Marche
Il civitanovese Mauro Fumagalli con alcuni amministratori nello stand delle Marche
Il civitanovese Mauro Fumagalli con alcuni amministratori nello stand delle Marche

di Francesco Rossetti

"Il nostro progetto per il cicloturismo è pensato per fare riscoprire le bellezze delle Marche". Si chiama "NoiMarche BikeLife" ed è l’idea nata dalla collaborazione tra le associazioni "Marche BikeLife" del biker civitanovese Mauro Fumagalli e "NoiMarche" delle sorelle Miconi, due realtà accomunate dalla passione per la bicicletta e dalla spiccata proposta cicloturistica. L’iniziativa è stata presentata anche alla Borsa internazionale del turismo (la Bit) di Milano ed è un servizio disponibile per gli amanti dei pedali, che vogliono avventurarsi nella nostra terra alla scoperta di luoghi caratteristici e di scorci mozzafiato. Mauro Fumagalli, che cos’è "NoiMarcheBikeLife"?

"È un progetto per il cicloturismo che coinvolge ventisei Comuni delle province di Macerata, Fermo e Ancona. Civitanova è il Comune capofila: da qui inizia un lungo e fantastico percorso lungo il quale si hanno a disposizione 210 strutture ricettive ‘bike friendly’, trenta guide cicloturistiche, una rete di ciclo-accompagnatori e soprattutto degli itinerari geomappati con Qr code, scaricabili mediante le app Wikiloc e Outdooractive. Per ogni zona, infatti, sono menzionati i siti più caratteristici, come teatri, pinacoteche o paesaggi naturali e luoghi d’interesse. Perciò, ne abbiamo parlato anche alla Bit, dove siamo stati ospiti nello stand della Regione, e siamo tornati a casa con la consapevolezza che tra gli italiani c’è molta voglia di Marche". Com’è andata la presenza alla Borsa internazionale del turismo?

"È stata davvero un successo; un po’ come era andata la precedente fiera del cicloturismo. Infatti, abbiamo preso molti contatti e consegnato tutte le brochure a nostra disposizione. Poi abbiamo tenuto un paio di convegni, uno prima della manifestazione in un hotel milanese e l’altro alla Bit, per parlare di "NoiMarcheBikeLife". In entrambi i casi, erano presenti diversi tour operator, agenzie di viaggi, giornalisti e tanti appassionati".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?