Quotidiano Nazionale logo
10 apr 2022

"L’addio di Marzetti è una grave perdita"

"Peserebbe molto anche l’uscita di scena di Silenzi". Per l’ex sindaco ad interim. il saluto di Baiocco

"Fino all’ ultimo avevamo sperato in un suo ripensamento, purtroppo ciò non si è verificato. Con Sergio Marzetti, la politica civitanovese perde un protagonista importante, capace di dire la sua senza fare sconti a nessuno, un uomo dotato di una grande capacità di proposta comune a pochi". Così i consiglieri comunali di centrodestra, Paolo Mercuri e Simone Garbuglia, commentano l’uscita dalla politica attiva di Sergio Marzetti, che ha ufficializzato la sua decisione di non ricandidarsi e di tornare alla vita libera di 27 anni fa, quando, cioè, l’ ex sindaco Marinelli lo ha trascinato al Palazzo per occuparsi dal di dentro delle cose della città. Da parte di Mercuri e Garbuglia, poi, anche una indiretta ufficializzazione delle loro candidature in una lista del centrodestra in vista delle elezioni di giugno: "Ringraziamo Marzetti per quello che ci ha dato - aggiungono - e confidiamo ancora nel suo apporto e nei suoi suggerimenti nel caso in cui gli elettori dovessero confermarci di nuovo la loro fiducia". A Marzetti, infine, i due consiglieri accostano un altro nome, che pur non avendo ancora annunciato il suo ritiro dalla politica, un po’ tutti lo danno fuori dall’ agone elettorale: Giulio Silenzi del Pd. "E’ un’ altra perdita che peserà in termini di capacità ed esperienza" dicono. Su Marzetti, infine, un commento anche di Luciano Baiocco di ’Risorgere’: "Esce da gran signore dalla politica. Ci siamo sempre confrontati positivamente e fa parte anche del nostro movimento socio-culturale. Lo invito a una più viva collaborazione".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?