Sono intervenuti i vigili del fuoco, oltre al 118 (foto d’archivio)
Sono intervenuti i vigili del fuoco, oltre al 118 (foto d’archivio)
Corridonia (Macerata), 17 dicembre 2020 - È Simone Santinelli di Corridonia l’ennesima vittima per un infortunio sul lavoro . L’uomo, di 44 anni , questa mattina, stava lavorando per conto di una ditta fermana alla bonifica dell’amianto di un capannone dell’azienda ‘Trafilcentro’, a Stella di Monsampolo, in contrada San Mauro. L’operaio stava camminando sulla tettoia in amianto , che era gravemente danneggiata e costellata di spazi vuoti , riparati provvisoriamente con delle lastre in plastica. Stando a una prima ricostruzione dei fatti, l’uomo avrebbe erroneamente messo il piede sulla copertura provvisoria, che non è stata in grado di reggere il peso, che si è lacerata facendo precipitare l’uomo all’interno del capannone . Un volo di circa 10 metri e poi lo schianto al suolo: una caduta che, purtroppo, è costata la vita al giovane operaio, nato a Modena e residente a Corridonia.
Inutile l’intervento dei sanitari del 118, allertati immediatamente dai colleghi di Santinelli, che hanno raggiunto rapidamente il luogo dell’incidente, allertando anche Icaro. Purtroppo al loro arrivo non hanno potuto fare altro che constatare il decesso, annullando anche l’intervento dell’ eliambulanza che, nel frattempo, aveva già spiccato il volo da Fabriano. Sul posto sono sopraggiunti anche i vigili del fuoco di Ascoli e i carabinieri di Monsampolo, che ora stanno effettuando le indagini necessarie a ricostruire con esattezza i fatti per appurare eventuali responsabilità.
Valeria Eufemia