La Lube Civitanova batte l'Itas trento in gara3 della semifinale scudetto (Foto De Marco)
La Lube Civitanova batte l'Itas trento in gara3 della semifinale scudetto (Foto De Marco)

Civitanova Marche (Macerata), 4 aprile 2021 - La Pasqua è biancorossa! La Lube concede il bis e, dopo lo 0-3 di giovedì, ri-batte l'Itas effettuando il desiderato sorpasso nella serie di semifinale scudetto. Stavolta è 3-1, ma dal taraflex dell'Eurosuole Forum emerge comunque una limpida superiorità dei ragazzi di Blengini, belli nel gioco e sempre avanti nel risultato tranne all'inizio del secondo set e dopo aver perso in modo rocambolesco il primo. In gara3 il servizio incide meno, Civitanova si impone grazie agli altri fondamentali trascinata da un super Leal, Mvp da 20 punti (anche Abdel Aziz che però avrà solo il 39% calando dopo un super primo set), un clamoroso 61% d'attacco, 4 muri e 2 ace. Dopo due blitz, il fattore campo si fa sentire e adesso Civitanova è ad un successo dal ritorno in finale, e magari l'obiettivo può essere conquistato già mercoledì quando si disputerà il 4° atto a Trento (ore 20.30, diretta Rai Sport).

Primo set. Novità nel sestetto gialloblu, c'è titolare Kooy per Michieletto. Si è parlato tanto di ricezione ma è il muro a produrre il primo break pro Lube e il vantaggio sale a 5 lunghezze, poi va in battuta Abdel Aziz e con 2 ace accorcia 15-13. Civitanova ha più continuità ed efficienza, ma all'improvviso 3 errori di fila propiziano la parità a 20. Serve l'aiuto di Simon. L'Mvp di gara2 mura Lisinac sistemando le cose per il 21-19 e ancora il gigante oscura Kooy: 23-20. Sempre lui beffa l'Itas per il set ball e a quel punto accade l'imponderabile. La Lube sciupa ben 3 chance, l'ultima di Leal che attacca out, poi Abdel Aziz, di ace, manda ai vantaggi. Un muro di Lucarelli su Rychlicki ribalta per il 25-26, Leal non passa, ancora Abdel Aziz (10 punti) sì ed è 0-1.

Secondo set. Trento, rinvigorita, sale a muro, la Lube, colpita, fa più fatica ed è 6-9. Dalla gradinata si fa sentire il vice presidente Massaccesi urlando di giocare senza paura (si stuzzica pure con Lorenzetti, ci fu un precedente già nel 2019 e il tecnico lo “cercherà” dopo l'ultimo punto del match trattenuto dal ds Cormio) e qualcosa cambia in effetti. L'Itas inizia a sbagliare, sul turno al servizio di Leal la Lube completa la rimonta ed è maxi parziale che porta i biancorossi sul 15-12. Tra vari servizi errati si giunge alla volata e, come prima, è Simon a dare il 24-22. Questa volta però non ci sono regali, il neoentrato Marchisio compie una difesa prodigiosa e ancora Simon, di astuzia, fa 1-1.

Terzo set. Parziale cruciale e Leal sigla di fino il 15-11. Gli scambi lunghi sono praticamente tutti di una Lube migliore (avrà il 59% offensivo), addirittura senza alcun errore in battuta. Abdel Aziz invece non riesce più a passare (3/10), non lo imitano Leal e Rychlicki: 21-17. Civitanova va, va a e va via. Juantorena, fin lì limitato dalla mano fasciata, sforna due ace magistrali ed è 24-17. Poi fa l'alzatore e, con una finta, smarca Rychlicki che chiude.

Quarto set. Juantorena batte da manuale e due muri di fila, di Simon e Leal, valgono il 15-10 che fa esultare i pochi (purtroppo) presenti al palazzetto. Lorenzetti mette dentro Michieletto, ma all'Itas non riesce mai qualcosa che possa significare break. Applausi quando Juantorena riceve alla grande su Abdel Aziz e Leal passa contro muro a tre: 22-18. Il sorpasso nella serie è vicino. Rychlicki di lungo linea sigla il 24-20 e il grande ex Juantorena completa le pulizie pasquali.

Il tabellino 

Cucine Lube Civitanova: Juantorena 12, Leal 20, Rychlicki 15, Simon 15, De Cecco 2, Anzani 5, Balaso (l), Kovar, Marchisio. N.E. Larizza, Diamantini, Falaschi, Hadrava, Yant. All. Blengini

Itas Trentino: Lucarelli 12, Giannelli 1, Kooy 12, Abdel Aziz 20, Podrascanin 6, Lisinac 9, Rossini (l), Sosa Sierra 1, De Angelis, Cortesia 1, Michieletto, Sperotto. N.E. Argenta, Bonatesta. All. Lorenzetti

Arbitri: Santi e Vagni (Pg)

Parziali: 25-27 (34'), 25-22 (30'), 25-17 (26'), 25-21 (27')

Note: Lube battute sbagliate 15, ace 6, muri 12, ricezione 45% (perfetta 19%), attacco 55%; Itas bs 19, ace 5, muri 7, 51% (23%), 46%.