Bologna, 14 novembre 2019 - Le 5 regioni a statuto speciale hanno una popolazione di circa 9 milioni di abitanti, il 15% di quella nazionale.Gli invii alle 5 regioni sono pari a 50 miliardi l’anno. Ma com’è possibile dare tanti aiuti dissanguando le casse dello Stato con soldi prodotti col lavoro effettuato altrove?
Giuseppe Borghi, Modena

Risponde il condirettore del Carlino, Beppe Boni

Le regioni a statuto speciale hanno perso negli anni gran parte delle motivazioni per cui sono nate e oggi risultano anacronistiche. Di sicuro, le motivazioni che avevano portato alla diversa regolamentazione non esistono più. Il problema è che queste regioni continuano a drenare risorse economiche. La Sicilia trattiene praticamente tutte le imposte ed inoltre riceve diverse centinaia di milioni aggiuntivi dallo Stato. Uno scandalo fatto di sprechi e di esagerazioni. Con la maggiore autonomia ottenuta dalle altre regioni e una idea di ordinamento federale sempre più forte le 5 amministrazioni autonome non hanno più senso.

beppe.boni@ilcarlino.net