Test sierologici
Test sierologici

Ancona, 6 giugno 2020 – Nessuna vittima da Coronavirus oggi nelle Marche. E solo due contagi. Dal 24 maggio in poi la musica è sempre la stessa: mai più di 4 nuovi contagi da Coronavirus al giorno nelle Marche. Quasi sempre meno. Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 1.309 tamponi in regione, di cui 578 del percorso nuove diagnosi e 731 del percorso guariti. I positivi sono 2: entrambi della provincia di Pesaro e Urbino. Lo comunica il Gores, Gruppo Operativo Regionale per le Emergenze Sanitarie che in questi mesi ha lavorato fianco a fianco con la giunta Ceriscioli. Con gli ultimi casi, il bilancio dei contagi nella regione da Covid-19 da inizio emergenza si porta a 6.742 su 68.775 tamponi.

Le vittime totali dall'inizio dell'emergenza sono quindi 991: 593 uomini e 398 donne. La provincia di Pesaro Urbino paga il pegno più alto con 524 decessi.

Leggi anche Infetti sì, ma spesso asintomatici. I Lincei attaccano - La ripresa paralizzata dalla paura. "Troppe contraddizioni" - Bonus autonomi, i vantaggi per le partite Iva

Le buone notizie vengono anche dal fronte ospedaliero: c'e' stato un nuovo calo, nelle ultime 24 ore, dei pazienti ricoverati per covid: 6 in meno rispetto a ieri e totale a 49. Continua a crescere, invece, il numero dei pazienti guariti e dimessi, che oggi sono diventati 4.556, 98 più del giorno precedente. Nelle terapie intensive sono assistite 3 persone (2 meno di ieri), 5 nelle aree di semi-intensiva (-1), 17 nei reparti non intensivi (-3) e 24 nelle degenze post acute; inoltre, sono 83 gli ospiti nelle altre strutture territoriali della regione (-7). Rispetto a ieri ci sono 92 'positivi' in meno in isolamento domiciliare (1.146 in totale), mentre le vittime dall'inizio della crisi sono 991 e, tra queste, 8 non erano residenti nelle Marche.

Ieri due decessi

Anche ieri purtroppo si sono registrati due decessi, a Fossombrone. Una donna di 95 anni e un uomo di 57; non erano di Fossombrone, abitavano entrambi nel Pesarese. Entrambi avevano patologie pregresse. Le vittime dall’inizio della crisi sono 991 e, tra queste, 8 non erano residenti nelle Marche. L’età media dei morti è di 80 anni.

Fiera Covid Civitanova, dimessi tutti i pazienti

Un progetto iniziale da 12 milioni di euro di spesa quello per il Covid Hospital di Civitanova. I soldi sono stati raccolti grazie a donazioni private e fondi della Banca d’Italia per realizzare 84 posti letto in rianimazione. L’ospedale, pensato in piena emergenza coronavirus, è stato però poi ridimensionato a 24 postazioni. Il cantiere, affidato a fine marzo dalla Regione a Guido Bertolaso e all’Ordine di Malta, apre il 21 aprile e viene consegnato il 16 maggio. Il 27 maggio, il giorno in cui le Marche fanno registrare zero contagi, iniziano i ricoveri. Ieri mattina, dieci giorni dopo l’apertura, la struttura ha chiuso con un bilancio di soli tre pazienti assistiti.