Coronavirus, bollettino di oggi 18 settembre (foto Ansa)
Coronavirus, bollettino di oggi 18 settembre (foto Ansa)

Ancona, 18 settembre 2020. Calano leggermente i nuovi contagi nelle Marche. Il bollettino sul Coronavirus di oggi, 18 settembre, parla di 29 casi (contro i 37 di ieri), trovati processando 1.519 tamponi: 871 nel percorso nuove diagnosi e 648 nel percorso guariti.

L'aggiornamento del 19 settembre

I positivi sono stati trovati nel percorso nuove diagnosi: 10 in provincia di Ascoli Piceno, 8 a Pesaro e Urbino, 7 ad Ancona, 1 a Fermo e 3 fuori regione. Questi casi comprendono 2 rientri dall'estero (Gambia e Pakistan), un contatto stretto di casi positivi, 3 soggetti sintomatici, 11 contatti domestici, 6 casi in fase di verifica, un cluster presente in una struttura assistenziale per un totale di 5 casi positivi e 1 caso riscontrato dallo screening realizzato in ambiente lavorativo.

Dall'inizio dell'epidemia il totale delle persone che hanno contratto il Covid sale quindi a quota 7.662.

Un nuovo paziente Covid-19 è stato ricoverato in ospedale nelle ultime 24 ore: è il ventitreesimo delle Marche e il totale è in continua crescita da cinque giorni consecutivi. Restano 2 quelli assistiti nella terapia intensiva dell'ospedale regionale di Torrette; gli altri pazienti si trovano nei reparti non intensivi di Pesaro (5), Fermo (5) e Torrette (12, tra le quali una donna in ginecologia).

In tutta la regione ci sono 583 persone in isolamento domiciliare, 23 più di ieri; restano 17 gli ospiti della struttura per anziani post Covid di Campofilone (Fermo). Rispetto a ieri, ci sono solo 5 nuovi dimessi-guariti e il totale è 6.084, mentre le vittime registrate sono 989, come ieri.

Dopo due giorni di crescita consecutiva, è diminuito il numero di coloro che sono in isolamento volontario nella propria abitazione: 2.194 (-121) 315, tra i quali 227 (-31) con i sintomi del 'Covid-19'; gli operatori sanitari in quarantena sono 48 (+3).

Dall'inizio dell'epidemia i marchigiani che hanno trascorso volontariamente in casa il periodo di isolamento sono diventati 47.741, i casi complessivamente diagnosticati 135.887 e i tamponi processati 230.491, numero che comprende anche i test effettuati sulla stessa persona e il percorso guariti.

Fermo, targa per ricordare gli eroi nella lotta al virus

“Sembra sempre impossibile finché non viene realizzato”. È la prima cosa che da ieri vede chi entra al Murri, la targa ricordo all’ingresso dell’ospedale di Fermo per tutto il personale sanitario che si è battuto contro il Covid. Il direttore dell’Area Vasta 4 Licio Livini l’ha inaugurata ieri nella giornata nazionale della sicurezza delle cure e del malato, presenti la presidente dell’ordine dei medici Anna Maria Calcagni e il rappresentante degli infermieri, Giampietro Beltrami.

Intorno medici, operatori dell’ospedale, sullo sfondo ancora le tende per i tamponi e il pre triage, segni di un ospedale ancora in allerta.

Covid, le altre notizie di oggi

I dati dell'Emilia Romagna

"Può diventare malattia stagionale". Londra non esclude altro lockdown

La stella della lirica con la polmonite. "Ho fatto il mio lavoro, senza paura"

Vaccino per l’influenza, 17 milioni di dosi. Speranza: "Sono poche? No, basteranno"