Quotidiano Nazionale logo
30 dic 2021

E45, un cantiere da 250 milioni

Gara d’appalto per sistemare dall’estate asfalto, ponti e viadotti dalla Romagna fino all’Umbria. Annuncio dell’Anas: "E’ il più grande investimento mai destinato a questa infrastruttura"

annamaria senni
Cronaca
Operai al lavoro per sistemare un tratto dissestato dell’E45 che collega l’Umbria alla Romagna
Operai al lavoro per sistemare un tratto dissestato dell’E45 che collega Umbria a Romagna

Cesena, 30 dicembre 2021 - Stanziati 250 milioni di euro da Anas per riqualificare l’E45 nel tratto umbro-emiliano romagnolo. Una strada che è considerata ‘l’ammalata cronica’ delle grandi vie di comunicazione, dove i numerosi cantieri che si dipanano nel tratto cesenate e ravennate creano tuttora grossi disagi alle macchine e ai camion.

Il clima invernale poi, non aiuta la circolazione dei mezzi di trasporto e l’ultimo incidente verificatosi risale proprio a ieri e ha visto coinvolto un camion che si è ribaltato nella carreggiata, con l’inevitabile conseguenza della chiusura di un tratto di strada nel Cesenate per alcune ore.

Nata per diventare una delle più belle bretelle d’Italia, valida alternativa economica all’autostrada e utilizzatissima per il trasporto merci, l’E45 è oggi oggetto di polemiche nazionali. L’itinerario romagnolo da Canili di Verghereto a Ravenna (circo 90 chilometri) presenta tratti pericolosi e impietosi per gli utenti della strada. Impensabile non correre ai ripari.

E’ stata pubblicata da Anas sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea una gara d’appalto di 250 milioni di euro per lavori di manutenzione sull’itinerario emiliano-romagnolo e umbro dell’E45. Si tratta del primo accordo quadro per itinerario, che prevede cioé l’esecuzione di tutti i lavori necessari per la messa in sicurezza di tratte complesse.
I lavori di potenziamento dell’E45 riguarderanno il risanamento profondo delle pavimentazioni, l’ammodernamento delle barriere di sicurezza, il risanamento di ponti e viadotti e il rifacimento della segnaletica. Lavori che rientrano in un vasto programma di manutenzione straordinaria per la riqualificazione dell’itinerario E45-E55 Orte-Mestre, avviato da Anas a partire dal 2016 per un investimento complessivo di 1,6 miliardi di euro, di cui 500 milioni in Emilia Romagna.

"Si tratta del più importante investimento mai destinato a questa infrastruttura. Per la prima volta – spiegano da Anas – si è fatto un appalto unico da 250 milioni di euro per tutto il tratto umbro-romagnolo, senza distinzione. Chi vincerà l’appalto potrà essere incaricato di eseguire tutte le tipologie di lavoro necessarie nell’intero tratto di strada, a seconda della più urgente. Questo modo di lavorare consente di razionalizzare meglio i cantieri e prevede flessibilità nella richiesta di interventi da parte nostra".

La gara d’appalto, in scadenza a fine gennaio del prossimo anno, serve a finanziare lavori che saranno iniziati l’estate prossima. Per contenere i disagi ed evitare la chiusura di interi tratti di strada, Anas assicura che i singoli cantieri verranno avviati in modo scaglionato e graduale secondo la progressione controllata di un piano pluriennale. L’appalto sarà aggiudicato con il criterio dell’offerta più vantaggiosa sulla base del miglior rapporto qualità prezzo secondo i criteri indicati. Le imprese interessate dovranno consegnare le offerte digitali tramite il portale acquisti di Anas entro le 12 del 31 gennaio 2022. Per informazioni dettagliate è possibile consultare il sito wwwstradeanas.it.
 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?