Risveglio con la neve per l'entroterra di Pesaro e Urbino (foto Pisciolini)
Risveglio con la neve per l'entroterra di Pesaro e Urbino (foto Pisciolini)

Ancona, 21 febbraio 2018 – Il maltempo sferza il Medio Adriatico, soprattutto le Marche. Nevicate nell'entroterra in tutta la regione, fino a quote collinari. Come annunciato è arrivata la potente ondata di gelo siberiano, che imperverserà fino a tutto il prossimo fine settimana. Protraendosi poi fino ai primi di marzo. 

Cinque cose da sapere per fare sport invernali evitando la disidratazione

NEVE_29093476_113524

Fermo, le zone montane sotto la neve

Già da ieri mattina la neve è caduta sulle cime più alte dell’Appennino pesarese. Dalle prime ore del giorno nevica anche a Urbino. Sono attesi per oggi 20 centimetri di neve sul territorio urbinate. Una quantità che potrebbe raddoppiare entro giovedì pomeriggio, secondo il termine stabilito dalle previsioni della Protezione civile delle Marche.

NEVE_28642190_154025

Risveglio con la neve in molti paesi e città dell’entroterra. Qualche centimetro di neve a Urbino, Urbania, Fermignano, Cagli, Cantiano, Apecchio e Sant’Angelo in Vado e sta ancora nevicando. Molto più spesso il manto dai 500 metri in su con un’altezza che oltre i 1000 metri (Catria Carpegna e Monte Nerone) ha raggiunto e superato il mezzo metro. Qualche difficoltà sui valichi, prontamente risolte dai mezzi spartineve che sono entrarti in funzione durante la notte. Le previsioni annunciano ancora precipitazioni per le giornate di oggi e domani, con l’abbassamento termico nelle ore notturne e il pericolo ghiaccio. Per domenica è previsto in arrivo dalla Siberia, altra neve e il freddo pungente che i meteorologici l’hanno già chiamato Burian e che dovrebbe toccare la sua punta massina nella giornata di lunedì. 

Emilia Romagna, allerta neve da Forlì a Reggio Emilia

“Le precipitazioni sul Montefeltro saranno diffuse, ma non a carattere temporalesco: sarà la neve a caratterizzare queste giornate di maltempo”,  spiega il meteorologo Stefano Sofia.


Le Marche verranno coinvolte soprattutto tra giovedì e venerdì quando si avranno piogge più diffuse e locali temporali. Neve probabile anche in collina e fino in pianura. 

NEVE_28876121_153919

Neve già da questa mattina sui rilievi, già dai 450 metri in provincia di Ascoli Piceno e Fermo e sui 500 metri in provincia di Macerata (Cingoli imbiancata). Prevista anche nei prossimi giorni fino a quota 100 metri. Sulla costa, da Pesaro, passando per Ancona fino a San Benedetto pioggia battente e venti forti. 

Anche per domani, giovedì 22 febbraio precipitazioni sparse per buona parte del giorno, in intensificazione specie dalla serata con nevicate sulla dorsale appenninica fino in collina. Temperature in ulteriore calo in quota. Venti moderati da con rinforzi sul mare, che sarà molto mosso al largo. 

Freddo record in arrivo, neve anche in pianura