Cellulare (Foto Castellani)
Cellulare (Foto Castellani)

Monte Giberto (Fermo), 12 maggio 2019 - Dopo aver discusso con la nonna per un brutto voto preso a scuola, è scomparsa. Attraverso l’attivazione lampo dei carabinieri della stazione di Petritoli, però, è stata ritrovata in Campania.

E’ accaduto tra ieri mattina e ieri notte, quando una ragazza di Monte Giberto di 16 anni si è assentata da casa poco dopo le 8, facendo perdere le proprie tracce. A segnalarne la scomparsa ai militari dell’Arma, intorno alle 21 della sera, la nonna affidataria. Il comandante di Stazione, Zenobio Quarta, immediatamente portatosi sul posto, ha attivato le ricerche e personalmente ha coordinato ogni fase.

Inutile il tentativo di dialogo telefonico tra la ragazza e la sorella o il fidanzatino, la minore non voleva assolutamente sentir ragione di rientrare presso il luogo di residenza. I motivi dell’allontanamento pare siano scaturiti per un brutto voto scolastico che la ragazza non aveva digerito proprio. Il luogotenente Quarta, acquisito ogni elemento utile, ha quindi provveduto a localizzare tramite il gestore telefonico, l’utenza del cellulare della ragazza, che ha consentito di triangolarla nel Casertano. Contattati i militari di quel comando, precisamente la compagnia carabinieri di Mondragone, all’1,30 circa della notte, un equipaggio del Radiomobile l’ha rintracciata a Castel Volturno. Fortunatamente in buone condizioni di salute, solo un po’ preoccupata per il gesto compiuto, la ragazza è stata affidata ad un’idonea struttura in attesa di far rientro presso l’abitazione della nonna materna.