Dalmonte, ore calde per il riscatto

La Spal deve decidere entro venerdì sui diritti di riscatto di sei giocatori, con particolare attenzione su Nicola Dalmonte. Altri atleti in prestito potrebbero restare o essere ceduti, mentre si valuta l'ingaggio di Alex Casella come direttore tecnico.

Dalmonte, ore calde per il riscatto

Dalmonte, ore calde per il riscatto

Entro venerdì sera la Spal dovrà prendere una decisione definitiva sui diritti di riscatto. Sono sei i giocatori per i quali il club ha la possibilità di esercitare l’opzione per assicurarsi il cartellino. L’unica situazione da seguire con attenzione però rimane quella che riguarda Nicola Dalmonte, senza dubbio tra i giocatori più ricchi di qualità e talento che hanno indossato la maglia biancazzurra nell’ultima stagione. L’esterno romagnolo è di proprietà del Vicenza, che ha appena perso la finale dei playoff. Mister Di Carlo spera ovviamente di ritrovarlo nella nuova Spal, ma la società non ha ancora sciolto le riserve. Anche a causa delle numerose richieste che il giocatore ha ricevuto dalla serie B. Tra gli altri atleti in prestito con diritto di riscatto, sicuramente resterà a Ferrara Massimo Zilli, per il quale è stato rinnovato il trasferimento a titolo temporaneo col Cosenza (il diritto di riscatto slitta al prossimo anno). La Spal non risulta invece interessata a trattenere Marco Bertini della Lazio, Dario Sits del Parma e Tomi Petrovic del Trento. Di Luca Ghiringhelli del Sudtirol invece si parlerà nel corso dell’estate, valutando la possibilità di riportarlo in biancazzurro. Ma le priorità sono altre. Da Dalmonte alla definizione dell’accordo con Alex Casella della Pro Vercelli, che potrebbe diventare direttore dell’area tecnica.

s.m.