LUDOVICO BAVIERA
Politica

Lo strano caso di Tresignana: stesso cognome e numero di voti, si va al ballottaggio

Gli sfidanti Laura e Mirko Perelli raccolgono entrambi 1.717 preferenze. Il comune ferrarese sarà l’unico con meno di 15mila abitanti ad andare al ballottaggio

I due candidati sindaco di Tresignana (Ferrara): a sinistra Laura Perelli, primo cittadino uscente del centrosinistra, a destra Mirko Perelli, di area centrodestra

I due candidati sindaco di Tresignana (Ferrara): a sinistra Laura Perelli, primo cittadino uscente del centrosinistra, a destra Mirko Perelli, di area centrodestra

Ferrara, 10 giugno 2024 – Perfetta parità tra i due candidati omonimi a Tresignana, comune del ferrarese nato dalla fusione di Tresigallo e Formignana.

Al termine dello scrutinio per le elezioni comunali emerge una situazione di stallo: Laura Perelli, sindaca uscente di centrosinistra, sostenuta dalla lista “Tresignana prima di tutto”, raccoglie lo stesso numero di consensi dell’omonimo Mirko Perelli, leader di “Tresignana cambia”, in orbita al centrodestra. In un primo momento quest’ultimo si era visto riconoscere un voto di scarto decisivo per la vittoria, ma alla luce degli ultimi aggiornamenti e riconteggi, il Ministero dell’Interno ha fatto un passo indietro e riconosciuto il perfetto ex aequo: 1.717 voti a testa per il 48,52%.

Molto distaccata, invece, Paola Marchi de “La voce di Tresignana” che ha racimolato 105 preferenze, per un un 2,97% complessivo. I suoi elettori saranno l’ago della bilancia al ballottaggio, previsto entro le prossime due settimane, necessario a sbloccare l’impasse di questo primo turno della tornata elettorale.