Manuel Lazzari con Kurtic nella gara di domenica al Mazza contro il Bologna (BusinessPress)
Manuel Lazzari con Kurtic nella gara di domenica al Mazza contro il Bologna (BusinessPress)

Ferrara, 21 gennaio 2019 - Il Frosinone mette il fiato sul collo alla Spal. Non in termini di classifica (visto anche il pesante 0-5 incassato contro l’Atalanta), quanto piuttosto in chiave mercato. Il primo affondo, su Alberto Paloschi, è però andato a vuoto: l’attaccante spallino avrebbe rifiutato il trasferimento nel club ciociaro, spingendo per rimanere alle dipendenze di Semplici. Entrato in una fase di stallo l’affare per Pasquale Schiattarella, gli stessi gialloblu hanno così indirizzato le proprie mire su Federico Viviani: il numero 77 biancazzurro ha sempre manifestato la volontà di giocare in un club della massima serie, ma tutto dipenderà anche e soprattutto dalla stessa Spal, sempre intenzionata a monetizzare la trattativa. Soldi, e tanti, che potrebbero arrivare a giugno per Manuel Lazzari dal Napoli: secondo indiscrezioni, i partenopei avrebbero alzato l’offerta a circa 20 milioni. Una somma che inizia ad essere molto vicina alle richieste della società di via Copparo. Un altro nome caldo in uscita, ma già a gennaio, è quello di Gabriele Moncini. Sull’attaccante classe ‘96 è gara a cinque ormai, con Livorno e Cittadella in leggero vantaggio su Ascoli, Cosenza e Carpi. Per quanto riguarda la fase offensiva, infine, la Spal sta sempre monitorando la situazione di Mariusz Stepinski, ma la concorrenza è agguerrita; più che il Genoa, sul giocatore del Chievo è ora forte il pressing del Parma, che potrebbe inserire nella trattativa Amato Ciciretti.

Matteo Langone