Percorso a ostacoli per la sindaca Manuela Sangiorgi (Isolapress)
Percorso a ostacoli per la sindaca Manuela Sangiorgi (Isolapress)

Imola, 17 settembre 2019 – “Non possiamo più essere considerati corresponsabili delle politiche incoerenti di questa giunta”. Con questa motivazione, sei consiglieri comunali del M5s in rotta con la sindaca Manuela Sangiorgi hanno chiesto oggi in Aula al segretario comunale di “verbalizzare immediatamente le proprie dimissioni da tutte le commissioni consiliari, anche quelle in cui ricoprivamo i ruoli di presidente”.

 

Si tratta di Fabrizio Favilli, Massimo Vasselli, Ermete Guerrini, Valeria Basile, Lorenza D'Amato e Annalisa Roda. I consiglieri in questione hanno rimesso anche tutti gli incarichi assegnati riguardanti strutture sportive, democrazia diretta, politiche giovanili, sanità, innovazione tecnologica e si sono dimessi dal ruolo ricoperto nel consiglio del circondario imolese.


“Come rappresentanti del M5s ci impegniamo d'ora in avanti a votare le delibere – avverte Favilli dopo un lungo atto d’accusa nei confronti della prima cittadina e della propria Giunta – e le mozioni in linea col programma presentato in sede di campagna elettorale, ma soprattutto a presentare istanze per verificare costantemente lo stato dei nostri punti politici”.

 

E ancora: “Valuteremo ogni altro provvedimento che esula dal programma sulla base dell'aderenza ai principi fondanti del M5s, e avvisiamo fin da ora che l'approvazione del bilancio preventivo dell'anno 2020, per quanto ci riguarda, sarà subordinata al fatto che gli impegni di spesa siano vincolati alle promesse della campagna elettorale”.
 

Imola, 17 settembre 2019 – “Non possiamo più essere considerati corresponsabili delle politiche incoerenti di questa giunta”. Con questa motivazione, sei consiglieri comunali del M5s in rotta con la sindaca Manuela Sangiorgi hanno chiesto oggi in Aula al segretario comunale di “verbalizzare immediatamente le proprie dimissioni da tutte le commissioni consiliari, anche quelle in cui ricoprivamo i ruoli di presidente”.

Si tratta di Fabrizio Favilli, Massimo Vasselli, Ermete Guerrini, Valeria Basile, Lorenza D'Amato e Annalisa Roda. I consiglieri in questione hanno rimesso anche tutti gli incarichi assegnati riguardanti strutture sportive, democrazia diretta, politiche giovanili, sanità, innovazione tecnologica e si sono dimessi dal ruolo ricoperto nel consiglio del circondario imolese.

“Come rappresentanti del M5s ci impegniamo d'ora in avanti a votare le delibere – avverte Favilli dopo un lungo atto d’accusa nei confronti della prima cittadina e della propria Giunta – e le mozioni in linea col programma presentato in sede di campagna elettorale, ma soprattutto a presentare istanze per verificare costantemente lo stato dei nostri punti politici”.

E ancora: “Valuteremo ogni altro provvedimento che esula dal programma sulla base dell'aderenza ai principi fondanti del M5s, e avvisiamo fin da ora che l'approvazione del bilancio preventivo dell'anno 2020, per quanto ci riguarda, sarà subordinata al fatto che gli impegni di spesa siano vincolati alle promesse della campagna elettorale”.

AGGIORNAMENTO Sangiorgi: "Non mi dimetto"