Rinasce la Vissana Salumi, via alla ricostruzione

A Visso inizia la demolizione e ricostruzione della Vissana Salumi, azienda danneggiata dal terremoto del 2016. Nuovo laboratorio più moderno e evoluto in fase di realizzazione.

Rinasce la Vissana Salumi, via alla ricostruzione

Rinasce la Vissana Salumi, via alla ricostruzione

Sono iniziati i lavori di demolizione e ricostruzione alla "Vissana Salumi", una delle aziende-simbolo di Visso danneggiate dal terremoto del 2016. Lunedì, alla presenza del commissario straordinario alla ricostruzione, Guido Castelli, del nuovo sindaco Rosella Sensi, dei tecnici e della proprietà, le ruspe sono entrate in azione. "A Visso si apre un nuovo capitolo con l’inizio lavori dello stabilimento – ha detto il senatore Castelli –. Questa storica azienda non si è mai arresa dopo il terremoto e, dopo avere delocalizzato le produzioni, sta preparando il nuovo laboratorio: una struttura ancora più evoluta e moderna che si sviluppa su duemila metri quadrati, con celle di conservazione, un punto di vendita diretto e che consentirà di fare esperienza con i profumi e i sapori dei monti Sibillini. Un passo importante per la ripresa dopo il sisma, testimoniato dal mio incontro con il nuovo sindaco Rosella Sensi, pronta a guidare Visso per i prossimi cinque anni, che si annunciano decisivi". La Vissana Salumi, fondata nel 1972 dalla famiglia Focacci nel cuore dei Sibillini, da generazioni è specializzata nella lavorazione delle carni suine (fiore all’occhiello è il "ciauscolo di Visso"). Attualmente conta una decina di dipendenti. "L’azienda sarà ricostruita dove si trovava prima – spiega uno dei titolari, Guido Focacci – e i lavori dovrebbero durare un paio di anni. Dopo le scosse, siamo stati sempre attivi, non ci siamo mai fermati; dopo il terremoto ci siamo spostati a Tolentino e vi resteremo finché la ricostruzione a Visso non sarà completata. Poi torneremo finalmente a casa, all’origine. L’avvio dei lavori ha rappresentato un passo in avanti, un bel tassello, dopo lungaggini e ritardi causati dalla burocrazia. Ma oggi si inizia. Oltre alla produzione e al punto di vendita, il nuovo stabilimento ospiterà anche le degustazioni e altre attività".

lu. ge.