Quotidiano Nazionale logo
4 mag 2022

Marche Pride 2022 per la prima volta a Pesaro: sarà il 18 giugno

Il corteo arcobaleno sfilerà nella zona mare e arriverà al termine di un programma tra spettacoli, performing art, convegni, conferenze

solidea vitali rosati
Cronaca
featured image
Il Marche Pride 2022 sarà a Pesaro

Pesaro, 4 maggio 2022 - Pesaro, il prossimo 18 giugno ospiterà il Marche Pride. L’orgoglio Lgbt+, fatto di tutti colori arcobaleno, sfilerà da piazzale della Libertà fino a raggiungere la rosa dei venti a Baia Flaminia. "E' la prima volta che la nostra città ospita il Marche Pride – conferma l’assessore comunale Camilla Murgia –. Pesaro è stata scelta dall’associazione regionale quale tappa conclusiva di un programma itinerante. Tutto il programma del Marche Pride, infatti si snoderà in giro per la provincia e nelle altre città marchigiane".

Il calendario pesarese parte dall’11 maggio ed è denso di appuntamenti e vede il corteo arcobaleno come conclusione di eventi tra spettacoli, performing art, convegni, conferenze.

Sotto la bandiera arcobaleno Perugini, Vimini, Murgia e la consigliera Mattioli
Sotto la bandiera arcobaleno Perugini, Vimini, Murgia e la consigliera Mattioli

Il primo appuntamento in cartellone, in vista dell’evento conclusivo del 18 giugno, sarà una conferenza organizzata in collaborazione con Amnesty e Agedo, prevista a Pesaro l’11 maggio alle 18 nella sala del consiglio comunale in piazza del popolo. "Il Marche Pride a Pesaro parte da questo incontro – dicono gli organizzatori –. Ascolteremo testimonianze di persone sul percorso per essere sé stesse e vedremo il cortometraggio XY che introduce proprio questo cammino. Aggressioni, censure, arresti, vergogna, sofferenza... essere sé stessi è difficile e in alcuni Paesi anche pericoloso, mentre dovremmo semplicemente essere liberi di esserlo e di dirlo con diversi linguaggi, uno dei quali è l’arte".

L’incontro dell’11 maggio è stato organizzato in collaborazione con Amnesty Pesaro, Arcigay Agorà, Agedo, Corto Dorico e Comune di Pesaro.

"Appena avremo il programma ufficiale dall’associazione divulgheremo nel dettaglio le varie occasioni di confronto", continua Murgia . Il 18 giugno, ritenuto il rush finale, vedrà una conferenza stampa al mattino. Il corteo impegnerà la zona mare, iniziando a piazzale della libertà, per concludersi alla Rosa dei venti, già oggi, sormontata da una bandiera iridata. "Si è stata messa un paio di anni fa – conferma l’assessore –. E’ la più inclusiva che abbiamo trovato. Se il percorso viene confermato dalla Questura, la rosa dei venti sarà l’approdo del corteo".

Riguardo l’opportunità di accogliere il Marche Pride, l’assessore, insieme al vicesindaco Daniele Vimini e al presidente del Consiglio, Marco Perugini osserva: "Siamo molto felici di poter ospitare, per la prima volta, la manifestazione LGBTQIA+* della regione", quest’anno all’insegna della "libertà ed autodeterminazione di corpi e menti attraverso l’arte come veicolo e come presa di coscienza di sé nel mondo e la conseguente lotta per i diritti umani" (le precedenti si sono svolte ad Ancona nel 2019 e 2021 e in modalità digitale nel 2020).

"Accogliere il Pride - spiegano Vimini e Murgia – è fondamentale per trasmettere e promuovere i valori di uguaglianza. Il patrocinio e il sostegno all’iniziativa promossa dal comitato Marche Pride 2022 (composto da Arcigay Agorà Pesaro-Urbino; GAP Urbino; AGEDO Marche; Arcigay Comunitas Ancona; UAAR Ancona e Teekanne) per "sensibilizzare e promuovere le istanze civili della comunità LGBTQI+* delle Marche, sono passi concreti verso il giusto clima sociale di rispetto e confronto libero da pregiudizi e da stereotipi fondati sull’identità di genere e orientamento sessuale".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?