Meteo, domani gelo in Emilia Romagna: scatta l'allerta (previsioni fonte Arpae)
Meteo, domani gelo in Emilia Romagna: scatta l'allerta (previsioni fonte Arpae)

Bologna, 11 gennaio 2021 -  Il grande freddo non è ancora finito, anzi: la stagione invernale, rigida come non accadeva da tempo, farà ancora sentire i suoi effetti nelle prossime ore e, molto probabilmente, anche nei giorni a venire. Stando alle previsioni meteo, infatti, da oggi dovrebbe registrarsi, su tutta la regione, una momentanea pausa all’insegna della stabilità atmosferica. Una pausa che, tuttavia, non influirà sulle temperature: i valori, infatti, resteranno molto bassi, soprattutto durante la notte e nelle prime ore del mattino. Ecco perché gli esperti di Arpae (Agenzia regionale per la prevenzione, l’energia e l’ambiente), di concerto con la Protezione civile regionale, hanno emanato un’allerta meteo di colore ‘giallo’ (criticità ordinaria) per temperature rigide, valida dalle ore 00:00 di martedì 12 fino alla stessa ora del 13 gennaio.

«Per la giornata di domani, 12 gennaio, si segnalano ancora gelate estese al primo mattino su tutta la regione, ad eccezione della fascia costiera», avvisa il bollettino di Arpae. «Sui rilievi del settore centro-occidentale sono previsti valori minimi tra -8 e -10 gradi, con locali punte di -12 gradi. Durante il giorno, flussi in quota, relativamente più caldi, tenderanno a far rialzare le temperature fino a valori prossimi a zero gradi. Nelle zone collinari e montane - interessate da accumuli di neve al suolo - sono possibili occasionali fenomeni franosi, su versanti caratterizzati da condizioni idrogeologiche particolarmente fragili». L’allerta ‘gialla’ riguarderà in particolare le province del settore emiliano, ovvero Parma, Piacenza, Reggio Emilia e Modena.

Cosa ci aspetterà, dunque, nei prossimi giorni? La breve pausa delle precipitazioni, dovuta al fugace passaggio di un campo di alta pressione, regalerà cieli sereni o poco nuvolosi sull’intero territorio regionale almeno fino alla giornata di giovedì 14 gennaio. Da venerdì 15, poi, la discesa di aria gelida dalle steppe russe potrà determinare un nuovo aumento della nuvolosità e un ulteriore calo delle temperature, soprattutto nei valori massimi.

L'allerta meteo

Il meteo dell'Emilia Romagna

Le previsioni delle prossime ore: video