Temporali estivi, pioggia, maltempo: foto generica (Ansa)
Temporali estivi, pioggia, maltempo: foto generica (Ansa)

Ancona, 4 agosto 2020 - Mentre il maltempo continua a colpire le Marche, stamattina il Pesarese e nel pomeriggio la provincia di Ancona con forti grandinate e bombe d’acqua, viene prolungata l’allerta meteo. Sarà in vigore fino alla mezzanotte di domani, mercoledì. Si tratta dell'allerta gialla per temporali attualmente in corso. si aggiunge una nuova allerta gialla per criticità idrogeologica su tutto il territorio regionale.

Si temono frane e smottamenti per la grande mole di acqua che sta cadendo in poche ore. La Sala operativa della Protezione civile regionale delle Marche, sulla base del Bollettino di criticità idrogeologica ed idraulica emesso in mattinata dal centro funzionale regionale, ha diramato un nuovo messaggio di allertamento di livello giallo, che prolunga l'allerta per temporali attualmente in corso su tutto il territorio regionale fino alle 24 di domani. In campo dalla notte scorsa su tutta la regione ci sono i vigili del fuoco del distanziamento jesino alle prese con alberi sradicati, rami spezzati e caduti in strada. Non mancano allagamenti e black out elettrici.

Albero sradicato

Coldiretti: "Danni anche ai vigneti"

L'ondata di maltempo arrivata nelle Marche domenica pomeriggio e proseguita ieri ha causato danni alle colture soprattutto tra le province di Ancona e di Macerata: la grandine, fa sapere Coldiretti Marche, "ha colpito, in provincia di Ancona, i vigneti di Verdicchio e di Lacrima di Morro d'Alba. Problemi anche a San Marcello, con alberi abbattuti, e a Belvedere Ostrense, mentre nel Maceratese arrivano segnalazioni da vigne e oliveti tra Morrovalle, Montecosaro e Civitanova Alta".

"Fenomeni violenti che aprono il mese di agosto dopo un luglio siccitoso e con picchi di temperature anche di due gradi superiori alla media degli ultimi 20 anni. - osserva l'associazione di coltivatori - Ma l'assenza di precipitazioni è stata una costante dall'inizio dell'anno in questi territori".

"Tra fasce collinari e area montana si sono registrati tra il 20 e il 35% di piogge in meno dall'inizio dell'anno rispetto al 2019", secondo un'elaborazione di Coldiretti Marche su dati Assam. "La grandine - precisa la Coldiretti - è la più temuta in questa fase stagionale per i danni irreversibili che provoca alle coltivazioni nei campi dove è in piena raccolta la frutta estiva. L'estate 2020 - ricorda - è stata segnata finora da una media di più di tre violente grandinate al giorno sul territorio nazionale dove si contano anche nubifragi, trombe d'aria e bombe d'acqua a conferma dei cambiamenti climatici in atto che si manifestano con il moltiplicarsi degli eventi estremi, secondo le elaborazione di Coldiretti su dati dell'European Severe Weather Database (Eswd)".