Modena-Pergolettese, il risultato sorride ai lombardi (FotoFiocchi)
Modena-Pergolettese, il risultato sorride ai lombardi (FotoFiocchi)

Novara, 12 maggio 2019 – Dal Novara a Novara, la beffa si consuma ancora una volta con il Modena (foto) che rimane con il cerino in mano. Tre anni fa al Piola la retrocessione in serie C, stavolta la sconfitta nello spareggio per tornare fra i professionisti. I gialli sono condannati a giocare i playoff: domenica prossima la gara di semifinale al Braglia contro il Fiorenzuola; nell’altra parte del tabellone ci sono Reggiana e Fanfulla.

Morello trova l’angolo lontano, la palla sbatte contro il palo, e si insacca (0-1). Il pareggio del Modena è fulmineo: bordata di Baldazzi, sulla traiettoria c’è Bortoluz che devia alle spalle di Stucchi. I gialloblù sono costretti a inseguire di nuovo. Sull’angolo Fabbro di testa coglie il palo, Franchi anticipa tutti scaraventando il pallone alle spalle di Piras per il nuovo vantaggio cremasco.

Anche nella ripresa è un match in salita per gli emiliani, la Pergolettese è una squadra ben schierata sul terreno di gioco. Ferrario ha il pallone per il pareggio, Stucchi nega il 2-2. Rischia tantissimo il Modena, Loviso perde palla, Morello si invola verso Piras ma spara alto. I ragazzi di Bollini non pungono, Stucchi non corre pericoli, e in serie C va la Pergolettese.

Doveva essere il campionato di Modena e Reggiana, a godere è stato il terzo incomodo. I sogni gialloblù si sono infranti ancora una volta pestando terra piemontese, restano i playoff che però non garantiscono la promozione ma l’accesso nella graduatoria per un eventuale ripescaggio.

 

 

Modena-Pergolettese, il tabellino

Modena - Pergolettese 1-2

Modena (4-3-3): Piras; Bellini, Gozzi, Perna, Cortinovis (39’st Spaviero); Duca (27’st Calamai), Pettarin (1’st Loviso), Rabiu; Montella (18’st Letizia), Ferrario, Baldazzi (44’st Sansovini). A disp.: Dieye, Dierna, Spaviero, Ndoj, Messori. All.: Bollini
Pergolettese: Stucchi; Fanti, Fabbro, Bakayoko, Villa; Manzoni (30’st Piras), Panatti (40’st Schiavini), Lucenti; Franchi (40’st Gullit), Bortoluz (30’st Cazamalli), Morello. A disp.: Chiovenda, Manfroni, Facciolla, Russo, Bithene.
Arbitro: Marco Emanuele di Pisa
Assistenti: Vicenzo Pedone (Padova) e Stefano Franco (Padova)
Quarto Uomo: Giorgio Vergaro (Bari)
Marcatori: 14’pt Morello 20’pt aut. Bortoluz, 39’pt Franchi
Ammoniti: Lucenti, Panatti, Duca, Baldazzi, Cortinovis, Gozzi, Loviso
Note. Giornata variabile condizionata dal vento, spettatori 5000, incasso non comunicato. Recuperi 2’pt e 5’st.