Mokulu esulta dopo il gol
Mokulu esulta dopo il gol

Perugia, 25 settembre 2018 - La scossa è diventata una scarica elettrica. Il Carpi castoriano non è soltanto vivo, ora è anche vincente. A Perugia si porta a casa con merito il primo successo stagionale, quasi 6 mesi dopo l’ultimo con la Ternana nel torneo scorso. Ma oltre ai tre punti c’è prima di tutto la prestazione dei biancorossi, fortunati nel momento giusto quando Moscati manda alle stelle il rigore dell’1-0 a fine primo tempo e perfetti nella ripresa quando Castori (poi espulso) passa alle due punte e Mokulu scaraventa in rete un gol pesantissimo. Per la prima volta anche la porta di Colombi resta inviolata, dato che vale doppio perché il Perugia nelle ultime 17 gare casalinghe aveva sempre segnato in casa.

Il primo tempo del Carpi, disegnato nel 4-4-1-1 che prevede tre cambi rispetto a sabato (Pezzi dietro, Mbaye in mediana e Concas dietro alla punta), è perfetto fino al 40’. I biancorossi sfiorano tre volte il vantaggio con Concas, Jelenic e Mokulu, calando solo un po’ nel finale, quando Kingsley si divora di testa l’1-0. Poi arriva il solito harakiri. E’ Mazzocchi che prende il tempo a Pezzi al limite, l’ex Cittadella rinviene ma scivola e gli frana sulle gambe. Rigore netto, ma Moscati decide di graziare i biancorossi mandando alle stelle. E’ il primo segnale benevolo che piomba su Poli e compagni, bravi nella ripresa a mantenere alta l’attenzione.

Castori dà il segnale passando al 4-4-2 (dentro Arrighini per Concas) perché il Perugia non sembra averne di più. La gara svolta alla mezz’ora. Colombi è strepitoso su Melchiorri e poco dopo Buongiorno, dentro per l’ennesimo ko di Pezzi, piazza un recupero da paura sulla mediana, Arrighini spizza per Mokulu che con una saetta fredda Gabriel. Tre tocchi da manuale e vantaggio di prepotenza, il primo di questa stagione. Il Perugia sotto shock va a testa bassa. Vido, da poco dentro, è un pericolo vero, però è di Arrighini al 3’ dalla fine la palla per il 2-0, ma sull’invito di Mokulu il bomber non serve Sabbione da solo al suo fianco cercando la porta, con Gyomber che salva alla disperata. Nemmeno i 5’ di recupero scalfiscono la corazza di un Carpi che ha davvero svoltato.

Il tabellino

Perugia 0 Carpi 1
PERUGIA (3-5-2): Gabriel; Ngawa, Gyomber, Cremonesi; Mazzocchi, Moscati (23’st Vido), Bianco, Dragomir (15’st Verre), Falasco (35’st Mustacchio); Kingsley, Melchiorri. A disp. Leali, Perilli, El Yamiq, Sgarbi, Ranocchia, Bordin, Bianchimano, Terrani, Kouan. All. Nesta.
CARPI (4-4-1-1): Colombi; Pachonik, Suagher, Poli, Pezzi (21’st Buongiorno); Jelenic (37’st Di Noia), Sabbione, Mbaye, Pasciuti; Concas (10’st Arrighini); Mokulu. A disp. Pasotti, Piscitella, Piu, Ligi, Vano, Romairone, Saric, Machach, Wilmots. All. Castori.
Arbitro: Rapuano di Rimini
Reti: 31’st Mokulu
Note: spettatori paganti 1839, per un totale di 7349. Al 43’pt Moscati manda alto un calcio di rigore. Espulso al 27’st Castori per proteste. Ammoniti Mokulu, Bianco. Angoli 6-3 per il Carpi. Recupero 2’pt e 5’st.

Rivivi i momenti salineti della partita cliccando qui.