Modena Volley, l'Azimut batte Verona 3-1 (FotoFiocchi)
Modena Volley, l'Azimut batte Verona 3-1 (FotoFiocchi)

Modena, 23 dicembre 2018 - Aveva chiesto ai suoi ragazzi lo stesso atteggiamento mostrato mercoledì in coppa: Julio Velasco è stato accontentato da un’Azimut Leo Shoes imperfetta ma gagliarda, brava nel portare a casa una partita difficile contro una Calzedonia Verona che l’ha aiutata in alcuni frangenti, ma l’ha messa parecchio in difficoltà in altri. Protagonisti di giornata il subentrato Bartosz Bednorz, eletto mvp, e Giulio Pinali, mandato in campo all’improvviso con Zaytsev colpito da una pallonata in un occhio e capace con freddezza di schiantare a terra gli ultimi due palloni dell’incontro. Modena chiude così al quarto posto il girone d’andata e si prepara subito per la trasferta di Veroli, per attaccare Sora e una classifica cortissima, con Trento, Lube e Modena racchiuse in due punti.

Non ci sono sorprese nei sei più uno titolati, Velasco punta ancora su Denys Kaliberda, Grbic affianca Manavinezhad a Kaziyski. Modena si avvantaggia, ma gli ospiti pareggiano e potrebbero sorpassare, ma si divorano l’appoggio su free ball regalando il 22-21 a Zaytsev e compagni. Urnaut va così al 24-23 e completa l’opera col servizio vincente del 26-24.

Nel secondo Anzani impartisce il primo stop a Kaziyski, ma l’Azimut crolla in seconda linea e Kaliberda si fa murare da Solé per il 14-10 ospite. Anche Christenson va fuori giri: Bednorz entra sul 20-15 ospite e si presenta con due rigiocate sontuose che guidano una rimonta clamorosa. Con Modena in serie però Urnaut tira sull’asta e Zaytsev si fa murare da Boyer: 26-24 Verona. Nel terzo Bednorz riparte titolare e l’Azimut avanza, con Holt che cresce a muro. I gialloblù non si voltano più indietro fino al 24-20, poi Urnaut chiude in diagonale 25-23.

Nel quarto le emozioni si concentrano alla fine dopo un tira e molla iniziale. Modena va avanti di tre, Zaytsev viene murato in faccia da Boyer, perde una lente a contatto ed è costretto ad abbandonare il campo sul 23-21, sostituito da Pinali in P1. Christenson cerca subito il giovane gialloblù e viene ripagato dal 24-21 e poi dal 25-21 in rigiocata che chiude la contesa.

 

Il tabellino

AZIMUT LEO SHOES MODENA - CALZEDONIA VERONA 3-1 (26-24 24-26 25-23 25-21)
Modena: Zaytsev 15, Christenson 2, Urnaut 21, Kaliberda 5, Holt 12, Anzani 12, Rossini (L), Bednorz 12, Pierotti, Pinali 2, Van Der Ent ne, Keemink ne, Truocchio ne, Benvenuti (L2) ne. All. Velasco.
Verona: Boyer 17, Spirito 3, Manavinezhad 7, Kaziyski 18, Solé 12, Birarelli 9, De Pandis (L), Marretta, Alletti 2, Sharifi ne, Magalini ne, Pinelli ne, Giuliani (L2) ne. All. Grbic.
Arbitri: La Micela e Lot.
Note: spettatori 5000. Durata set: 27’, 35’, 29’, 28’. Tot: 1h59. Modena: ace 2, bs 19, muri 12. Verona: ace 5, bs 11, muri 11.