Il cavallo salvato dai pompieri (foto dei vigili del fuoco)
Il cavallo salvato dai pompieri (foto dei vigili del fuoco)

Pesaro Urbino, 11 agosto 2020 - Un cavallo è finito con le zampe posteriori in un pozzetto di un metro per un metro rimanendovi incastrato per tre ore. E' accaduto intorno alle 19. Solo l'arrivo dei pompieri con un autogru e di un veterinario che ha sedato il cavallo, di nome Ramses, età sui 20 anni, ha permesso di salvare l'animale.

L'incidente è avvenuto in un luogo impervio di Monte Polo, nel comune di Urbino, dove tre cavalieri stavano passeggiando con i loro quadrupedi lungo un campo. Improvvisamente sono incappati nella "botola" rappresentata dal pozzetto che non aveva il coperchio ed era stato coperto dalla vegetazione.

I vigili del fuoco di Urbino, dopo aver atteso l'effetto del sedativo, hanno sollevato il cavallo con l'autogru adagiandolo lentamente a terra per consentirgli di riprendersi. Nel giro di mezzora, Ramses si è svegliato ed è tornato a camminare, illeso.  

Il proprietario del cavallo, ancora incredulo che il suo animale si sia salvato dopo la brutta avventura, ha annunciato su fb che querelerà l'agricoltore che ha lasciato il pozzetto senza copertura mettendo a rischio l'incolumità dei passanti.