Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
15 giu 2022

"Con “Talk“ impareremo ad ascoltarci"

Luca Sofri presenta il Festival che si terrà da venerdì a domenica. Discussioni, approfondimenti e dialogo aperto con i cittadini

15 giu 2022
Il giornalista Luca Sofri, direttore de “il Post“ sarà a Pesaro da venerdì
Il giornalista Luca Sofri, direttore de “il Post“ sarà a Pesaro da venerdì
Il giornalista Luca Sofri, direttore de “il Post“ sarà a Pesaro da venerdì
Il giornalista Luca Sofri, direttore de “il Post“ sarà a Pesaro da venerdì
Il giornalista Luca Sofri, direttore de “il Post“ sarà a Pesaro da venerdì
Il giornalista Luca Sofri, direttore de “il Post“ sarà a Pesaro da venerdì

Dopo l’edizione zero dello scorso anno, da venerdì 17 torna Talk, tre giorni di incontri curati da Il Post. Un salotto nel salotto, visto che sarà dislocato in tre luoghi che già a Pesaro lo sono per vocazione: piazza del Popolo, piazzale Collenuccio e, in corso XI Settembre, il Centro arti visive Pescheria, luogo che sarà da sabato una delle sedi della Mostra del Nuovo Cinema. Luca Sofri, che de Il Post è direttore, ci offre qualche anteprima di questa seconda edizione di Talk e dei suoi 10 incontri tutti a ingresso gratuito. Per il programma completo, consultare www.pesarocultura.it. Sofri, quando si ritorna significa che la prima volta è andata bene. "Si, un anno fa ce ne siamo andati davvero soddisfatti. Sia per la qualità dei contenuti, sia per l’ottima collaborazione del comune in un periodo abbastanza complicato, sia per la partecipazione. Va detto che il calendario eventi di Pesaro è molto ricco e la gente che viene per noi si somma a quella che è già in città per altro. Anche quest’anno crediamo che ci saranno buoni numeri". Perché il Post a Pesaro? "Tre anni fa facemmo un primo esperimento con Talk a Faenza, per incontrare in presenza i nostri lettori. Andò bene e il comune di Pesaro ebbe l’idea di replicarlo". Cos’ha Pesaro di speciale? "Pesaro la conosco da tempo. Il pubblico è caloroso, ma è soprattutto la città a prestarsi perfettamente a Talk: ci sono spazi affascinanti, vicini tra loro, e la gente che passeggia si mescola al festival e questo mi piace molto. Si crea una bella atmosfera". Ascolta Rossini? "Da giovane lo ascoltavo molto, ero appassionato di classica. Oggi i miei gusti sono cambiati drasticamente ma lo apprezzo ancora". Cosa ne pensa di Pesaro capitale italiana della cultura 2024? "Sicuramente è un ottimo investimento in chiave turistica. Se Talk tornerà anche i prossimi anni, sarebbe ovviamente ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?