La presentazione delle Celebrazioni rossiniane nella sede del Ministero
La presentazione delle Celebrazioni rossiniane nella sede del Ministero

Pesaro, 15 febbraio 2018 - Presentate a Roma questa mattina le Celebrazioni per il 150esimo della morte di Gioachino Rossini e dell’Anno rossiniano. Nella sede del Ministero delle attività culturali illustrato il ricco programma della settimana dedicata al “Non compleanno” del Cigno e tutto il programma di iniziative predisposte per tutto l’anno. A presentarlo il presidente del Comitato promotore, Gianfranco Mariotti, il sindaco Matteo Ricci e l’assessore Daniele Vimini. Presenti anche Gianni Letta, Luigi Berlinguer e Fabrizio Ferragni per la Rai. Un anno intero che sarà costellato di omaggi al genio di Gioachino firmati da grandi nomi dello spettacolo Elio di ‘Elio e le storie tese’. E poi Patti Smith, Asaf Avidan e Luca Zingaretti.

Ma altre potrebbero essere le sorprese. Poi questa estate il Rossini Opera Festival e a novembre l’inaugurazione del Museo rossiniano a Palazzo Montani Antaldi.

Intanto il primo atto sarà la settimana rossiniana: dal 23 febbraio al 4 marzo, manifestazione ampiamente annunciata che di fatto segna l’avvio delle Celebrazioni per il Centocinquantesimo del Cigno. Dieci giorni di programmazione durante i quali si terranno una miriade di concerti, spettacoli, laboratori per bambini, percorsi gustativi e incontri per il “Buon non compleanno Rossini”, una festa per tutta la città. Si parte il 23 febbraio dal balcone di Casa Rossini concerto con Lucrezia Drei (soprano) e Valeria Girardello (mezzosoprano) e alle 21 alla Chiesa dell’Annunziata concerto di alunni e docenti, del Liceo musicale “G. Marconi” di Pesaro.

Alle 16 in Piazza del Popolo, Rossini Ouverture Pop, un palco aperto ai musicisti che intende proporre arrangiamenti pop dell’ouverture del Guglielmo Tell, con il coordinamento di Riccardo Marongiu e la collaborazione di Pesaro Village. Domenica 25 allo Sperimentale Gioachino qua… Gioachino là, con la partecipazione dell’Orchestra Mosaico Musicale (ore 17). La Petite Messe Solenelle è in programma il 28 al Teatro Rossini (ore 21). La partitura sarà eseguita nella versione originale del 1863 con accompagnamento di due pianoforti ed harmonium. Protagonisti quattro talenti dell’Accademia Rossiniana accompagnati al pianoforte da Lorenzo Bavaj e Ludovico Bramanti e all’harmonium da Giovanna Franzoni. Il Coro del Conservatorio Rossini è diretto da Aldo Cicconofri. Al Maestro Zedda è dedicata anche La strada per Pesaro. Pesaresi d’adozione. Alberto Zedda, conversazione tra parole e musica che precederà il concerto alle ore 18 alla Chiesa dell’Annunziata.

Martedì 27 (ore 19), la Sala della Repubblica del Teatro Rossini ospita la presentazione del cd di Eugenio della Chiara Guitarra Clásica edizioni Decca. A seguire alle ore 21 al Teatro Rossini un irresistibile Elio (delle Storie tese), che darà sfoggio ad una delle sue passioni, la lirica in Figaro il barbiere, ideazione e libero racconto di Roberto Fabbriciani con musiche ridotte da Il barbiere di Siviglia di Gioachino Rossini.

Giovedì 1 marzo alla Chiesa dell’Annunziata (ore 21) è con Rossini “nato per non mai morire”, reading di e con Cristian della Chiara e Maria Chiara Mazzi. Sabato 3 (ore 18.30), alla Chiesa dell’Annunziata Autoritratto d’artista con Asaf Avidan, conversazione con l’artista che sarà in concerto al Rossini il 6 maggio. Alle ore 21 il Rossini ospita Monica Casadei, eclettica coreografa con la sua compagnia Artemis Danza con Il barbiere di Siviglia. Domenica 4 (ore 18) al Rossini il concerto Rossini (e non solo) per piano musiche di Rossini, Beethoven, Chopin, Debussy, Ligeti e Liszt eseguite da Mariangela Vacatello. Completano il programma iniziative enogastronomiche con degustazioni, laboratori, assaggi.
Il programma completo su www.rossini150.it, www.pesarocultura.it. Informazioni e biglietteria: Teatro Rossini 0721 387621.