Daniele Setti, amministratore delegato e direttore commerciale di Bombonette
Daniele Setti, amministratore delegato e direttore commerciale di Bombonette

Dolci, paste, pasticcini, torte gelato in scatole di cartone, eleganti e colorate. Al tempo del Covid 19 il ‘portadolci’ ‘Bombonette’, azienda della Bassa modenese, è uno degli ‘oggetti’ da asporto più amati nelle case degli italiani. Un packaging ricercato anche in Europa e negli Usa. "Abbiamo contribuito a rendere meno duro questo drammatico periodo", dichiara l’ad e direttore commerciale di Bombonette Daniele Setti, che dal 2008 affianca il padre Fiano in azienda. E’ lui, infatti, il cavalier Fiano Setti a fondare, nel ’93 Bombonette.

Dottor Daniele Setti, avete lavorato durante l’emergenza?

"Non ci siamo mai fermati, la consegna a domicilio ha fatto sì che le aziende alimentari e i piccoli artigiani continuassero a fare ordini, noi li abbiamo evasi. La nostra azienda opera principalmente sul mercato nazionale (90 % del fatturato), con una novantina di agenti sparsi in tutte le province. Da qualche anno stiamo investendo in numerosi mercati esteri: negli Usa (30 % del fatturato estero), sul mercato Europeo, con crescita in Germania, Svizzera, Spagna, Croazia e nuovi investimenti in Nord America".

Il settore è competitivo?

"Nel nostro Paese è composto da tante piccole aziende che offrono prodotti standard e da poche altre con prodotti più qualificati. I mercati esteri invece sono più strutturati, Francia e Spagna quelli più forti".

Chi sono i vostri clienti e quali sono le loro esigenze?

"Sono pasticcerie, gelaterie, enoteche, rosticcerie, alcune importanti aziende del mondo dolciario e gran parte del comparto alimentare. Chiedono prodotti sempre più personalizzati e innovativi; un servizio sempre più veloce e affidabile. I clienti di fascia alta chiedono un fornitore che sia anche un consulente, in grado di aiutarli a soddisfare le loro nuove esigenze e ad affrontare nuovi mercati con prodotti sempre più innovativi".

Qual è la differenza tra i vostri due brand: ‘Bombonette’ e ‘Mrs Bombon’?

"Il primo, col quale siamo nati, caratterizza tutti i nostri prodotti realizzati in cartone ondulato di altissima qualità e di cui siamo leader in Italia; Mrs Bombon, nato una decina di anni fa, rappresenta, invece, i prodotti realizzati in cartoncino teso per soddisfare le esigenze dei clienti che chiedono ‘porta torte’ e ‘porta paste’ realizzati con questa tipologia di materiale, il più utilizzato per pasticcerie e gelaterie".

Il futuro di Bombonette?

"Conquistare nuovi mercati e fortificare la nostra presenza su quelli esistenti. A tal fine stiamo realizzando una nuova divisione con relativa unità produttiva, specializzata nella progettazione e produzione di ‘display’ e accessori vari rivolti alla nostra clientela ma anche industrie dolciarie e alimentari italiane ed estere".