Albo gestione rifiuti, la promessa del Ministero

Confartigianato segnala al Ministero dell'Ambiente il blocco dell'Albo Gestori Ambientali per mancata nomina delle Commissioni. Rischi economici per le imprese iscritte. Ministero assicura ricostituzione delle sezioni regionali. Auspicio per celerità della Corte dei Conti.

Albo gestione rifiuti, la promessa  del Ministero

Albo gestione rifiuti, la promessa del Ministero

A inizio giugno Confartigianato ha evidenziato al Ministero dell’Ambiente l’impasse dell’Albo nazionale Gestori Ambientali che in questo momento non è nelle condizioni di svolgere la sua attività poiché le Commissioni regionali e provinciali dell’Albo hanno terminato il loro mandato quinquennale e non sono stati emanati i decreti con le nuove nomine. Un blocco che rischia di creare danni economici alle 172mila imprese iscritte all’Albo. Nei giorni il Ministero ha assicurato che alcune sezioni regionali sono state già ricostituite e per altre si sta provvedendo. L’auspicio è che anche la Corte dei Conti, che deve rilasciare parere e registrare i decreti di nomina, agisca con altrettanta celerità.