Quotidiano Nazionale logo
8 mag 2022

Lidi sud, uno studio per nuovi parcheggi

Dovrà individuare aree di sosta a Lido Adriano, Lido di Dante, Lido di Classe e Lido di Savio: anche nell’ottica del Parco marittimo

La domenica è prassi vedere le auto in fila perfino fuori dai paesi (foto di repertorio)
La domenica è prassi vedere le auto in fila perfino fuori dai paesi (foto di repertorio)
La domenica è prassi vedere le auto in fila perfino fuori dai paesi (foto di repertorio)

I parcheggi sono pochi già ora, tanto che nelle domeniche estive si creano code di auto parcheggiate anche a oltre un chilometro dalle spiagge. E, con l’arrivo del progetto del Parco marittimo, la situazione si complicherà ancora. E così il Comune nei giorni scorsi ha affidato la redazione di piani particolareggiati e studi di fattibilità tecnica per la sosta a Lido Adriano, Lido di Dante, Lido di Classe e Lido di Savio: in pratica chiede ai tecnici di studiare il territorio e capire dove si potrebbero realizzare nuove aree di sosta.

"È uno studio legato al miglioramento della viabilità e della sosta – spiega l’assessora ai Lavori pubblici Federica Del Conte, che ha seguito questi aspetti assieme all’assessore alla Transizione ecologica Gianandrea Baroncini – finalizzato a trovare nuove scelte e a capire come possono essere gestite. A Lido di Dante e Lido Adriano speriamo che possano individuare delle soluzioni. A Lido di Classe il Comitato cittadino ha più volte lanciato la suggestione di un ’lido green’, e in quel caso tutto andrebbe ripensato. Si tratta di cambiamenti importanti: solo uno studio attento può dirci se sono fattibili".

A Lido di Classe e a Lido di Savio sono previste grandi lottizzazioni nelle aree a monte dei due paesi, e in parte sono già in corso: questo porterà anche a realizzare nuovi parcheggi. "Con le urbanizzazioni sono previste nuove strade, parcheggi, ciclabili – aggiunge Del Conte –. Le nuove infrastrutture saranno una risposta importante, ma va considerato che nel tempo arriverà anche il carico urbanistico per cui quelle opere devono essere realizzate". Negli anni, insomma, le nuove case si riempiranno e questo farà aumentare popolazione e traffico sulle due località: "Occorrerà capire se le nuove dotazioni di parcheggi saranno quindi sufficienti – aggiunge Del Conte –. I tempi? I primi parcheggi legati alle nuove lottizzazioni potrebbero essere pronti già nel 2023".

Il primo studio sulla viabilità, considerato prioritario dall’amministrazione, è quello per Porto Corsini: dovrà trovare soluzioni all’aumento di traffico dovuto al terminal crocieristico. Per quanto riguarda invece le località costiere da Lido Adriano a Lido di Savio, qui è previsto che i lavori del Parco marittimo vengano affidati entro giugno 2023. A Lido Adriano verrà riqualificata piazza Vivaldi e realizzata una ciclabile sul lungomare, a Lido di Classe ci sarà un miglioramento in ottica green per via Cadamosto e viale e piazzale Caboto e a Lido di Savio si sta pensando di riqualificare una parte di viale Romagna. Lido di Dante non ha invece opere legate al Parco marittimo: "C’è già stata una riqualificazione – conclude Del Conte – così come progetti per la tutela della pineta".

Sara Servadei

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?