Cinciarini
Cinciarini

Venezia, 7 novembre 2021 - Dolorosa battuta d'arresto dell'Unahotels al PalaTaliercio di Mestre contro la Reyer Venezia. Alla prima sfida contro una big del campionato i biancorossi hanno subito sotto tutti i punti di vista ed in particolare, per diversi suoi elementi in primo luogo il trio Usa Thompson-Hopkins-Crawford, in quello caratteriale. Il rientrante Cinciarini offre una prestazione tutto sommato positiva, e a combattere gli italiani, con Johnson e Strautins, un minimo ci provano. Ma la differenza di caratura tecnica con gli orogranata, in serata pure decisamente più motivati, è stata troppo evidente.

Venezia fa capire subito lo spirito con cui è entrata in campo piazzando un immediato break (19-9) sull’asse Vitali-Watt. Reggio contiene grazie all’acume di Cinciarini e ai canestri di Candi e chiude a -8 la frazione. Nel secondo periodo, complice la serata no del trio Usa Crawford-Thompson-Hopkins, la Reyer dà la seconda spallata al match, ispirata da un funambolico Daye, il quale propizia prima il break che vale il +16 (35-19) e poi spinge i suoi al +20. Margine con cui le due squadre vanno all’intervallo lungo. Alla ripresa del confronto il match si chiude definitivamente: la Reyer ha più grinta, mira e voglia, l’Unahotels cede di schianto finendo un paio di volte sotto di trenta punti, e a -32 alla terza sirena.
L’ultimo periodo vede le due squadre pensare soprattutto a non farsi male con il risultato da tempo già acquisito.

Il tabellino

UMANA: Stone 4, Tonut 23, Daye 12, Echodas, Sanders 14, Phillip 6, Mazzola 3, Brooks 7, Cerella 2, Vitali 12, Watt 11. N.e.: Morena. All.: De Raffaele
UNAHOTELS: Thompson 4, Hopkins 2, Candi 13, Baldi Rossi 12, Strautins 5, Crawford 6, Cinciarini 12, Johnson 11, Bonacini 1, Diouf 8. N.e.: Colombo. All.: Caja.
Arbitri: Michele Rossi, Carmelo Lo Guzzo, Gianluca Capotorto
Parziali: 25-17, 53-33,77-45
Note: tiri da 3: Umana 17/33, Unahotels 7/16; tiri liberi: Venezia 11/13, Reggio Emilia 19/27