Carpi-Reggiana 5-1
Carpi-Reggiana 5-1

Carpi, 9 febbraio 2020 - Brutta e pesante sconfitta della Reggiana nel derby del 'Cabassi' col Carpi: i biancorossi ora si portano a -1 dalla Reggiana, che resta seconda con i suoi 51 punti. È la seconda sconfitta per i ragazzi di Alvini (l’altra è l’1-0 di Vicenza), che perdono anche Spanò per espulsione e Rozzio per infortunio.

Primo tempo molto spezzettato, e lo si intuisce anche dai 4’ di recupero. Si gioca molto poco, le due squadre badano più a lottare su ogni pallone che a creare qualcosa, e sono diversi gli scontri dove qualche giocatore resta a terra.

Dopo 30’’ Zamparo prova un improbabile destro da lontano, ma è centrale. Per un’altra conclusione dobbiamo andare al 20’ quando Varone ci prova col sinistro, ma anche qua parliamo di distanza importante dalla porta. Al 21’ un lampo che porta avanti i granata: Spanò lancia Kargbo sul filo del fuorigioco, il numero 24 anticipa Nobile che lo tocca, ed è rigore. Zamparo dagli 11 metri alza la palla e porta avanti i suoi.

Al 28’ paura per uno scontro tra Radrezza e Setti, con Radrezza che per diversi secondi resta a terra privo di sensi facendo calare grande preoccupazione tra i presenti, ma dopo qualche momento, dopo essere stato sostituito e soccorso, si è alzato rassicurando tutti. Alla ripresa del gioco il Carpi affonda sulla sinistra con Sarzi Puttini, che crossa basso e trova la deviazione vincente di Cianci, dove forse tocca anche Lunetta nel tentativo di rinviare.  Al 47’ Kirwan crossa per Zamparo, il tiro di destro però è smorzato. Al 50’, poco prima della pausa, il Carpi passa avanti: Setti imbuca Hraiech, che crossa basso in area, Spanò non trova il pallone e Biasci piazza sotto al sette.

Nella ripresa il Carpi prosegue sulla scia d’entusiasmo e con Saric di testa sfiora il tris. Poi la Reggiana torna a farsi vedere con Zanini che ha una grossa chance ma colpisce male, e poi Spanò vede murarsi il tiro da ottima posizione. Passa un minuto e il Carpi su calcio piazzato trova il tris: batte Maurizi, Cianci svetta e sigla la doppietta dell’ex. Poco dopo Lunetta prova a imitare il numero 9 locale, ma è debole.

Al 16’ Hraiech entra in area e impegna Venturi che si supera con una bella parata. Al 23’ Kargbo perde palla da ultimo uomo, Hraiech s’invola a rete e serve a Cianci una palla solo da spingere in rete: è il 4-1. Al 34’ Venturi si supera su Maurizi, sulla ribattuta Spanò trattiene Biasci ed è rigore con espulsione. Dal dischetto Biasci cala pure il pokerissimo: 5-1. Finisce così, con la grande delusione granata: domenica prossima a Reggio arriverà l’ArzignanoChiampo, al momento terz’ultimo in classifica.

Il tabellino

CARPI-REGGIANA 5-1

Carpi (4-3-1-2): Nobile; Pezzi, Sabotic, Ligi, Sarzi Puttini (6’st Varoli); Hraiech (38’st Carta), Simonetti, Saric; Maurizi (38’st Mastaj); Biasci (38’st Fofana), Cianci (28’st Carletti). A disp.: Rossini, Celeste, Bellini, Varga, Jelenic, Boccaccini, Tommasone. All.: Riolfo

Reggiana (3-4-1-2): Venturi; Spanò, Rozzio (30’st Espeche), Martinelli; Kirwan (1’st Libutti), Rossi (13’st Valencia), Varone, Lunetta (13’st Scappini); Radrezza (29’pt Zanini); Zamparo, Kargbo. A disp.: Voltolini, Favalli, Serrotti, Brodic, Pellizzari. All.: Alvini

Arbitro: Santoro di Messina (Salvalaglio di Legnano; Vitali di Brescia)

Rete: Zamparo (R) al 22’ su rig., Cianci (C) al 32’pt, al 9’st e al 23’st, Biasci (C) al 50’pt e al 35’st su rig.

Note: corner 2-5. Ammonito Sarzi Puttini, Rossi, Biasci, Nobile, Hraiech, Maurizi e Varone. Espulso al 35’st Spanò per fallo su chiara occasione da rete. Recuperi: 4’ e 3’.