Andrea Griminelli nel giorno delle nozze con Rossana Redondo nel 2008
Andrea Griminelli nel giorno delle nozze con Rossana Redondo nel 2008

Reggio Emilia, 20 novembre 2019 - Tutto esaurito per il concerto dell’anno a Reggio. La lunga attesa è finita, finalmente ci siamo. Questa sera alle 21 il PalaBigi accenderà le luci su una grandissima festa di compleanno e parata di star, quella di Andrea Griminelli per i suoi 60 anni. Il flautista di Correggio sarà attorniato dall’abbraccio del pubblico e dei suoi amici, nelle vesti di invitati eccellenti, ovvero Sting, Andrea Bocelli, Renato Zero, Amii Stewart, Zucchero Fornaciari, Irene Fornaciari, la soprano coreana Sumi Jo, Beppe Carletti e Red Ronnie, che presenterà. Ma non mancheranno altre sorprese, perché il musicista ha in mente di chiamare sul palcoscenico altri amici cari e colleghi che lo hanno accompagnato nel corso della sua lunga e illustre carriera. Sarà una festa nella festa anche perché oggi è la giornata internazionale dei Diritti dell’Infanzia, appuntamento molto sentito dal maestro e dalla moglie, mentre il ricavato sarà destinato a Grade, a Apro Onlus, Core, Mire e Associazione Sol Azul.

Aggiornamento Sting e gli altri big sul palco per Griminelli, Zucchero: "Bello essere qui"

Per Griminelli sarà una giornata campale perché proprio oggi uscirà il suo nuovo disco, dedicato alle più belle e significative arie d’opera che ha suonato, «il più bel disco che ho fatto sinora», osserva lui. Ribadendo così di essere all’apice della forma musicale e della carriera.

L’evento di stasera sarà molto particolare. Un’ode alla musica di ogni genere e latitudine, visto che a interpretarla troveremo, da locandina, tre italiani, un’americana, un inglese e una sudcoreana, a cantare in ‘solo’ e suonare in duetto con il Maestro reggiano musica classica e arie d’opera, ma anche canzoni pop e rock. Tanti artisti con la a maiuscola per raggiungere un pubblico davvero trasversale. «Si aggiungeranno altri nomi sul palco, oltre a quelli segnalati. Dovremo solo stare attenti a non sforare troppo con l’orario – dice Griminelli, che intanto ricorda – come oggi, 20 novembre sia la giornata internazionale del Bambino: per questo – continua – abbiamo chiamato un coro di quaranta voci bianche, l’ensemble ‘Sorridi con noi’, che si sommeranno a un coro di 150 adulti più l’orchestra sinfonica Stradivarius e la band dei Lokomotion. Ci saranno più di 250 persone sul palcoscenico».

Aspettiamo anche un concerto bilingue italiano-inglese, data la presenza di tanti artisti stranieri. Per venire incontro al grande, prevedibile afflusso di pubblico – tra cui molti Vip: circolano i nomi di Luca Cordero di Montezemolo e Fabio Fazio – la Questura ha messo a disposizione per gli spettatori anche i parcheggi del supermercato Esselunga/Aci di viale Magenta. La caserma di via Dante ha ospitato un tavolo tecnico (al quale hanno partecipato rappresentanti della stessa Questura, dei carabinieri, Finanza e polizia municipale) che ha predisposto servizi di bonifica alle aree interessate con l’impiego di unità cinofile ed artificieri, attività di controllo ai varchi d’ingresso del palasport con personale munito di metal detector e servizi di vigilanza a largo raggio per l’accoglienza delle numerose personalità del mondo dello spettacolo, della politica e della cultura che parteciperanno all’evento, il cui ricavato – come detto – andrà al Grade, ad Apro onlus e ad altri enti benefici.

E il maestro? Raggiunto al telefono, non nasconde l’emozione. «I biglietti sono andati sold out sin dal primo giorno di prevendita», racconta alla vigilia mentre ancora si trova nella sua residenza romana. «No, le prove dobbiamo ancora farle. Stiamo arrivando tutti, chi prima e chi dopo. Confesso di essere emozionato, ma avverto anche il caos di una serata impegnativa e importante come quella che ci attende a breve. Credo che un evento del genere a Reggio Emilia non si sia mai visto». Incuriositi dai super ospiti, chiediamo al maestro come il suo staff sta gestendo gli arrivi. «So che Sting viene da New York. Stiamo aspettando anche amici che vengono da lontano o lontanissimo, alcuni da Singapore. Sarà un pubblico molto internazionale. Su questo non ci sono dubbi».