Quotidiano Nazionale logo
15 apr 2022

Atletica, Baldini e Martini inaugurano la pista indoor

Al taglio del nastro il sindaco ha consegnato loro la benemerenza civica. Cavallaro: "Uno spazio fondamentale per garantire le attività anche d’inverno"

Consegna della benemerenza civica
Consegna della benemerenza civica
Consegna della benemerenza civica

La nuova palestra indoor per l’atletica di Rubiera è stata ufficialmente inaugurata mercoledì. L’amministrazione comunale nell’occasione ha consegnato la benemerenza civica a Veronica Martini e anche a Stefano Baldini.

A Veronica è stata assegnata per "gli straordinari risultati conseguiti nel 2021 tra cui il titolo di campionessa italiana di spada paralimpica nei campionati assoluti categoria A", mentre a Baldini per "aver saputo esaltare la sfolgorante bellezza della medaglia d’oro conseguita alle olimpiadi di Atene 2004 traducendola anche in energia educativa per giovani atleti ma anche per milioni di italiani che corrono seguendo i suoi suggerimenti, all’insegna della crescita personale e del benessere".

La spesa per realizzare l’opera è di 560mila euro e la gran parte dell’importo è rappresentato dall’intervento di adeguamento antisismico della coppia di capannoni che originariamente erano entrambi destinati a magazzino comunale.

Il sindaco Emanuele Cavallaro spiega che il Comune ha quindi "messo in sicurezza la nuova palestra, ma anche un luogo di lavoro, importante anche per la protezione civile. Questi spazi, che sono in realtà già utilizzati da diverse società e per diverse discipline dalla fine dell’anno scorso, sono fondamentali per garantire la continuità dell’attività ai ragazzi nei mesi invernali, soprattutto dopo questo periodo difficile".

Grande soddisfazione dunque per il sindaco per la prima palestra con rettilineo da 60 metri indoor della provincia. Il sindaco rubierese ha espresso gratitudine "alla società, ai dirigenti, ai tecnici, agli operai che hanno svuotato e ripulito il magazzino riorganizzando il loro lavoro per far sì che nascesse questo luogo, tra l’altro senza consumo del suolo".

"Mercoledì vederlo pieno di bimbi è stato davvero bellissimo" conclude.

Matteo Barca

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?