Emiliano Pedrini (Vivere Ventasso)
Emiliano Pedrini (Vivere Ventasso)

Il gruppo consiliare di minoranza "Vivere Ventasso" ‘spara’ sul neo-sindaco Enrico Ferretti il quale, a 50 giorni dal suo insediamento, "non ha nemmeno convocato il Consiglio comunale che, a termine di statuto, avrebbe dovuto approvare il documento programmatico del nuovo mandato amministrativo.

Dovremmo rimproverarci per non aver denunciato tale inadempienza. A questo punto ben si potrebbe ritenere conclusa la luna di miele che ha fin qui accompagnato la nuova Amministrazione e si dovrebbe cominciare ad affrontare concretamente i problemi".

Il gruppo di minoranza fa riferimento alle gravi preoccupazioni manifestate dagli operatori di Cerreto Laghi per le sorti della discussa seggiovia che rischia di perdere il finanziamento, oltre ai contestati lavori al Palaghiaccio. La popolazione del Comune Ventasso, secondo i consiglieri di opposizione Paolo Bargiacchi, Emiliano Pedrini e Luca Cecchi, guarda con preoccupazione a obiettivi di più ampio respiro, quali la diga di Vetto, non solo per produrre energia elettrica e servire i terreni agricoli della Val d’Enza, ma anche per adeguare la viabilità della zona compresa la fondovalle Lonza; al prolungamento della strada Gatta-Pianello fino a Giarola e successivamente fino a Collagna con collegamento alla ss63. "Proponiamo un Consiglio comunale straordinario monotematico sui problemi dell’ospedale Sant’Anna con tutti i suoi servizi compreso il punto nascite, oggetto di promesse disattese".

s.b.